sabato 8 marzo 2014

Crema alle mele annurche e mandarino "per UnLampoNelCuore"


E'dal 1927 che il Time elegge "l'uomo dell'anno", poi in modo coerente ad una cultura meno sessista, nel 1999, converte il titolo in "persona dell'anno" per non avallare nemmeno nel linguaggio una forma di razzismo di genere. Un gesto verbale, la semantica e la grammatica a difesa di un diritto di eguaglianza, formale e concreto al tempo stesso. Penso sempre a queste 'impercettibili' varianze quando devo perimetrare ben altri cambiamenti, quasi che a ridisegnare i nuovi confini di un nuovo modo di sentire sia solo la traccia leggera di una matita che aspetta di essere calcata per dare alla luce la figura che sottointendeva, piccoli tratteggi abbozzati dall'estro o dal talento episodico quindi a preannunciare una percorso continuo più consapevole e magari più illuminato. I contenuti certo ma questi arrivano con il tempo, perchè se l'economia impatta sul sociale in modo rapido e senza far sconti di sorta, la cultura invece, l'accettazione di ciò che è stato reputato altro fino a quel momento è metabolizzato lentamente e quindi non resta che cogliere i segnali che preannunciano un cambiamento.
E'un pò l'atteggiamento che ho per primo nei confronti del cibo che non conosco, ci metto un attimo ad apprezzarlo ma faccio fatica, notevole, a farlo mio, così come quando acquisisco una tecnica nuova in cucina, per trovare continuità e dimestichezza mi occorre del tempo.
 A volte penso che ho un criceto nel cranio che fa girare la ruota e che non devo lamentarmi della velocità al quale giro, devo solo metabolizzare tutto secondo i miei tempi, anzi i suoi, quelli del criceto ovviamente.
Ecco perchè partecipo a questa iniziativa, perchè intuisco che qualcosa cambia nella percezione di chi è il mio prossimo, geografico o etico che sia, perchè c'è necessita di intravedere una possibilità anche laddove la matematica si nega, perchè so che le donne hanno sempre qualcosa da insegnare alla storia.
Cosa centra questo con i lamponi, nulla, se non che i criceti adorano i lamponi, i lamponi di pace.

Sotto troverete un link che vi spiega chi sono le donne di Bratunac (a pochi chilometri da Srebrenika), in Bosnia Erzegovina e quali lamponi "parlano" di loro e di una storia che va letta perchè è la storia di come la vita riaffiora anche laddove non dovrebbe.
Con questa iniziativa, i food blogger che aderiscono a "unlamponelcuore" intendono far conoscere il progetto "lamponi di pace" ella Cooperativa Agricola Insieme (http://coop-insieme.com/),nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nel quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi. Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell'antica coltura dei lamponi e sull'organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato sull'aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. A distanza di oltre dieci anni dall'inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola "ritorno" nella scelta del "restare".

Passiamo quindi al dessert.
Questa ricetta è incontro tra le mele annurche della mia Campania e la crema pasticcera aromatizzata con zeste di mandarino, completata degnamente sia per consistenza sia per accostamento da lamponi freschi. Poco altro da aggiungere se non che si tratta di una ricetta semplice ma dalla resa decisamente superiore a tutte le aspettative.

Crema alle mele annurche e mandarino "per unlamponelcuore"

Crema base pasticcera alla panna (che ho ripreso dal blog di Paoletta Aniceecannella) Ingredienti:
400 ml di panna fresca;
600 ml di latte fresco;
1 baccello di vaniglia (io metto un po’ di vaniglia e la zeste di due limoni o un limone e un arancio o un limone ed un mandarino quando lo ho come in questo caso preso direttamente dall'albero);
4 uova intere codice0;
80 gr. di farina o uguale peso di maizena (90-95gr. se la si vuole ancor più densa come in questo caso);
300 gr. di zucchero;
1 pizzico di sale;

Procedimento:
Metto in un pentola grandicella dal fondo spesso il latte, la panna e il baccello di vaniglia con la zeste e porto quasi a bollore. Nel frattempo in un altra pentola sbattere bene le uova con lo zucchero e il pizzico di sale (15 minuti). Aggiungo la farina setacciata e mescolo ancora un po', poi aggiungo il latte bollente tutto di un colpo versandolo da un passino a maglie fitte. Metto a fuoco bassissimo mescolando sempre con una frusta a mano. In 3' circa la crema è pronta. Mescolare sempre mi raccomando e poi una volta raggiunta la giusta consistenza la si mette in una ciotola di vetro e la si copre (la ciotola) con pellicola in modo che raffreddi.

Crema alle mele annurche e mandarino
Una volta fatta la crema sbuccio e taglio a spicchi almeno 6-7 mele (le mele annurche sono più piccole del normale quindi regolatevi di conseguenza con altri tipi).
Le metto in una ciotola di vetro, spolvero con un mezzo cucchiaino di cannella, ricopro con pellicola per microonde la ciotola senza ovviamente che ci sia contatto con la frutta. La pellicola bisogna arrotolarla intorno alla ciotola con almeno 4-5 giri della stessa perché in cottura nel microonde tende a gonfiarsi per l’aria che si forma nella ciotola e quindi se non è ben stretta rischia di gonfiarsi appunto fino a rompersi. Cottura a massima potenza per 10minuti. L’alternativa è farlo in padella ma con quantitativi così grandi di mele diventa un po’ più complicato.
Una volta che le mele sono cotte si leva la pellicola stando attenti al vapore bollente che fuoriesce. Mai accostare troppo il viso, io ho già rimesso un dito in questa operazione che si è completamente ustionato solo con i vapori fuoriusciti da una fessura che avevo fatto con un coltello (se state pensando che sono una bestia ci avete preso). A questo punto mescolo con un frullatore capiente e potente secondo le seguenti quantità:
  • 900 gr. di crema pasticciera; 
  • 600 gr. di composto di mele con la cannella; 
Frullo tutto insieme a massima potenza. La crema che si ottiene è davvero ottima, al bicchiere con un cantuccino o come accompagnamento di un dolce secco è l'ideale. Accortenze per la crema.
Una volta ho esagerato con le mele (ho fatto una proporzione di 900gr. di crema e 900gr. di mele con aggiunta anche di un liquore alle mele) e quindi la crema era un po’ troppo liquida quasi come la crema inglese, allora ho preso un paio di cucchiaiate di composto l’ho scaldato a parte nel microonde, vi ho amalgamato dentro un cucchiaino di maizena e poi ho riversato tutto a caldo nel frullatore in funzione in modo da ridistribuire il tutto uniformemente. A freddo la crema aveva acquistato chiaramente una migliore consistenza.
 PS
Consiglio di usare mele dal gusto complesso per acidità e per ritorno zuccherino come le mele annurche, ne acquista la crema in complessità che con il ritorno agrumato del mandarino diventa un dessert a se stante che non necessità di accompagnamento.



20 commenti:

  1. ho sempre adorato gli uomini che amano cucinare (perché ne ho sposato uno che non sa manco mettere su l'acqua per la pasta è un mistero anche per me) e se poi sanno scrivere post come questi... vabbè mi hai steso! adoro le annurca, questa crema sarà presto mia :)
    grazie, per tutto.

    RispondiElimina
  2. Che bello risentirti proprio oggi. E' il primo contributo da un uomo che leggo.
    Grazie!

    RispondiElimina
  3. Non è vero che uomini e donne parlano sempre lingue diverse.
    Tu ne sei l'esempio e non solamente per il post di oggi.
    Ovviamente sorvolo sulla tua genialità in cucina ... ma solo perchè mi sono commossa.
    E' bello essere dalla stessa parte, quella della lotta alle ingiustizie.... qualsiasi esse siano!
    Buonanotte....
    Nora

    RispondiElimina
  4. Vengo spesso a leggere le tue ricette dei dolci: veramente deliziose....Devo provarle, in particolare, questa alle mele annurca....Appena la farò, ti saprò dire....Grazie, per ora...

    RispondiElimina
  5. Che bello vedere un uomo (ma che tu fossi un Uomo avevo il sospetto:) aderire ad una iniziativa così bella per aiutare delle donne!
    E che bello vedere un uomo che cucina, un dolce buono dolce e speciale... magari per una donna? :))) intanto con gli occhi me lo pappo tutto io!!!

    RispondiElimina
  6. ergo i criceti amano la pace, le donne e i del dolci con lampone nel cuore

    RispondiElimina
  7. ergo i criceti amano la pace, le donne e i del dolci con lampone nel cuore

    RispondiElimina
  8. Sei fantastico una persona meravigliosa finalmente un uomo che ha capito il vero senso di questa festa.Purtroppo il vero significato dell'8 marzo lo conoscono solo pochi animi sensibili e per lo piu' il tutto si riduce a donne frustrate che si scatenano in cenette rigorosamente al femminile che spesso si concludono in localetti in cui anche i maschietti sono ben accetti sopratutto se si prestano a spogliarelli,poi troviamo i soliti gentili maschietti che considerano questa festa come l'occasione per regalare rametti di mimosa o cioccolatini alla fortunata di turno.Leggere il tuo post mi ha fatto immenso piacere perche' un UOMO capace di CAPIRE esiste ancora! Passiamo alla ricetta mi incuriosisce molto questo abbinamento sono sicura che al palato risulti assai piacevole,insomma un dolce al cucchiaio da provare! Aspetto la tua prossima ricetta e il tuo prossimo bel post sempre piacevole e in questo caso veramente ammirevole :))) Buona domenica!

    RispondiElimina
  9. speriamo che il nostro contributo possa essere d'aiuto!
    ciao

    RispondiElimina
  10. ecco un' iniziativa molto bella e davvero un' ottima crema!

    RispondiElimina
  11. Questa unione commuove anche me e sono felice di farne parte. fantastica ricetta, complimenti!

    RispondiElimina
  12. @cristina b.
    Cristina ma io non cucino ne scrivo, è sempre il criceto! :D
    La crema provala che merita davvero e grazie sempre a chi ha pensato di farmi sapere dell'iniziativa.

    @Gaia
    Ma grazie, è stato un piacere parteciparvi!

    @TataNora
    I tuoi contributi sono (come sempre) affettuosi e lasciano piacevolmente colpiti. D'altro canto non merito invece i complimenti, soprattutto perchè in cucina copio a man bassa, quello che scrivo mi viene dettato dal criceto insomma ci metto solo il viso con il riplo mento non altro :P eheheheheheh
    PS
    Davvero carina la considerazione che si possa parlare la stessa lingua pur essendo, per genere, su fronti opposti di una classificazione che ha appunto una forma ed una concretezza ma che non esclude però che emotivamente ed eticamente si possa, anzi si deve, condividere un percorso insieme.
    Grande Nora! :)

    Stefania Milani
    Falla questa crema, ha un suo deciso caratterino soprattutto se usi le mele annurche! :)

    @Tamara
    Che io sia un uomo fa strano anche a me, e non perchè non voglia essere un uomo, ma solo perchè preferisco considerarmi un ragazzaccio che ha la possibilità di usare un "linguaggio" più facilmente "perdonabile" senza per questo perdere in credibilità o in responsabilità. In questa mia ricerca di un alibi forse sono più "uomo" di quello che credo però quanto è liberatorio sentirsi leggeri con le proprie idee meno "inchiodate" al disincanto :)

    @Glu-fri
    I criceti sono animali sensibili, golosi.....ma anche un pò morti di fame! :)

    @Isabella M.
    Isabella, grazie per il tuo contributo innanzitutto :)
    Di locali e di feste in giro ne ho viste anche io e ad essere sincero non sono mai riuscito a definire bene il sentimento che ho provato. Da un lato ho pensato ai gestori di locali e ristoranti che hanno giocato la carta della festa per cercare di fare un pò di introiti(e come negarglielo in questo periodo almeno teoricamente...) d'altro canto ho pensato a quelle donne che come tanti altri uomini, sia ben chiaro, fanno una vita abbastanza grigia ed hanno trovato nell'occasione consumistica la "scusa" per ritagliarsi un pò di tempo per se e per non pensare. Sia chiaro non giustifico nessuno ma nemmeno riesco ad azzardare valutazioni più nette, la mia consueta "cattiveria" viene annacquata da una situzione al contorno davvero non delle migliori.
    Per la crema provala...non te ne pentirai! :)

    @Elisa Di Rienzo
    Il cambio di prospettiva ha un suo puntuale senso ed una sua utilità, quando questo non inciderà più in modo saltuario allora avrà anche un suo valore sociale indipendentemente dal contributo dei singoli.
    Graziesempre :)

    @Valentina Spinetti
    Grazie :)

    @Ale11
    Grazie mille! :)

    RispondiElimina
  13. E' bellissima!!!! Mi farebbe molto piacere se passassi dal mio blog: http://golosedelizie.blogspot.it/ ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  14. Complimenti al criceto, l'idea di usare le mele in questo modo è molto invitante. (Io le farei in teglia, ma il principio resta quello). Anche da sola in bicchiere ha l'aria perfetta.

    RispondiElimina
  15. Bellissima questa ricetta!!!!

    RispondiElimina
  16. It's genuinely very complex in this full of activity life to listen news on TV, thus I just use web for that purpose,
    and take the hottest information.

    Also visit my site ... Neinstein ()

    RispondiElimina
  17. This site really has all of the information and facts I needed
    concerning this subject and didn't know who to ask.



    Check out my site - Gay Pornstars

    RispondiElimina
  18. Ԍet in touch with the neigɦborhood Superіor Busineѕs entеrpгise Bureau or
    Chaqmber of Commerce. Though this type of roofing iis capitol roofing very nergy efficient and
    durable when coparеd tto other materials. And,
    mօdern mеtal roofing uses srrong and highly reѕistant ϲapitol гoofing metal for its
    construction. We offer a wіde array ߋf colors,
    which helps to imitate thhe rustic charm oof wood sɦingles.


    Herrе is my site roofin davenport iowa (carmel54g.wordpress.com)

    RispondiElimina
  19. Domani è martedì. Un tempo il martedì passavo di qui con curiosità... Se si riprendessero le buone, vecchie abitudini?!

    RispondiElimina
  20. But, underneath the hood, Hotline Miami two: Wrong Number is nevertheless showing a strong
    structure, considerably like the one that fueled the original's
    game frenetic craziness and intoxicating gameplay.

    My webpage hotline miami 2 demo ()

    RispondiElimina