martedì 31 gennaio 2012

Croccante gianduia e nocciola














I bilanci di fine anno non mi sono mai piaciuti danno l'idea che ci si possa fermare a pensare solo in concomitanza di una data precisa che poi per dovere di cronaca coincide anche con il picco massimo di autolesionismo umano dato da un triviale modo di esternare con la polvere da sparo tutta l'incapacità espressiva del quale è pregna una buona rappresentanza del nostro genere. Un dovuto obolo sacrificale ad una invereconda tradizione, anche quella sintetizzata all'indomani alla voce 'bilancio dei botti'.
Fermarsi a redarre un rendiconto personale invece richiede quantomeno una contingenza favorevole che di certo non trova terreno fertile in quei pochi giorni a cavallo della fine di Dicembre e dell'inizio di Gennaio, quando il top del rumore di fondo della nostra quotidianetà è intriso dei sunti riflessivi altrui con strascichi fino quasi a Carnevale a ben vedere. Sembra quasi che si possa avvertire il rumore dei cervelli attivati tutti insieme nella posizione "bilancio", un movimento di ingranaggi che sforna qualsiasi cosa possa ricordare anche solo nei toni un sunto riflessivo dal quale trarre poi la via di fuga per una serie di oscenità verbali, gli auguri ovviamente, con i quali condire le ultime vaccate, pardon 'i buoni propositi' del periodo che dovrà venire.
Si parte dalla forma più stupida di contabilità umana ritagliata dall'universale al singolo e cioè gli oroscopi. Ogni anno è un continuo calpestio di zebedei con rapporti dalle stelle sfornati in ogni salsa ed in ogni media.
Ci provo in tutti i modi ad evitarli ma quando meno te lo aspetti ti esce un Branko o un Paolo Fox all'improvviso dalla radio del supermercato e volente o nolente sei li che lo ascolti con malumore sfogando l'impotenza a poter cambiare canale con un pezzo di asiago che viene gettato con astio nel carrello ed un vaffa a mezzabocca sussurrato al primo intoppo di fila alle casse.
Si passa quindi dal casuale al puntuale del quotidiano, purtroppo fin troppo reale.
C'è chi ha saputo da tali maghi dell'introspezione cosmica che questo sarà l'anno ideale sotto il profilo sentimentale e poco importa se il marito è reduce di recente da un tour di escort, bordelli e corna come pochi, basta quello per dare forza al perdono e tenerselo in casa sperando che il consorte libertino non cambi la password al PC con il quale si è avuto modo di scoprire l'ennesimo emulo di un recente premier illuminante sotto l'aspetto "bagascioni&affini".
"Per i segni d'aria la salute non è un problema purchè non venga influenzata dagli stati d'animo dei singoli". Questo vuol dire che il mio amico che ha passato Capodanno nel bagno allegramente zompettando dalla tazza, al bidet e viceversa era troppo emozionato all'idea di festeggiare? Penso non lo sapremo mai.
Ovviamente i trafiletti audio o sulla carta stampata ammiccano tutti al fatto che occasioni di rinnovo non mancheranno, che potenziali opportunità busseranno quanto prima alla nostra porta regalandoci momenti nuovi e appaganti. Con un pizzico di cinismo direi che hanno visto lungo i maestri delle stelle, le agenzie di recupero credito ne sanno qualcosa di cosa voglia dire aprire pacchi 'regalo anonimi' in erronea e sottolineo erronea risposta al loro accanimento ai limiti, a volte, della dignità.
La violenza non è una modo per comunicare disagio, mai, ma in quanti scriveremmo 'oroscopi esplosivi' per chi ci mette all'angolo, augurandogli di vedere le stelle da vicino magari con lo stesso calcio che educatamente ci hanno somministrato in precedenza, rifilandoglielo proprio li dove gli si incrociano le gambe, si proprio li, da dove di solito partono i ragionamenti più 'acuti' di molti.
Ecco quindi che questa esigenza collettiva di tirare una linea di demarcazione a valutare ciò che ancora manca o che si augura di realizare, si concretizza in forme diverse e colorate di riflessioni benauguranti che trovano nell'oroscopo la sua miglior forma passiva ed omogenizzata di bilancio impersonale scritta per noi da altri senza che sia previsto per il singolo il minimo sforzo pensante.
Insomma lo spessore si prova a somministrarlo con contenuti fittizi e maliziosamente ammicanti a ripulire una superficialità riflessiva poi fin troppo evidente.
C'è poi chi fa per se, estraniandosi dal contesto precotto della spremuta di 'costellazioni' per spremere invece le proprie meningi e metterci al corrente della direzione che intende prendere. Qui si fa a gara con l'oscenità intellettuale degli oroscopi, fermo restando che almeno resta un riso accennato di sottofondo e non meno una divertita volontà desiderata con il cuore pur se insodisfatta in partenza dalla volontà reale, dalle contingenze o dal caso.
Ho collezionato direttamente con le mie orecchie affermazioni del tipo:
- "Smetto di fumare, ho comprato un pacco di penne rigate per non creare troppo distacco, certo mi secca girare con la pasta asciutta tra le dita...", frase pronunciata con sigaretta accesa tra le dita pochi giorni fà e senza alcuna svolta concreta all'orizzonte;
- "Si si l'occhio me lo faccio guardare...è che non ho avuto tempo però adesso prenoto la visita dall'oculista...", frase pronunciata con un prominente calazio all'occhio sinistro curato nelle settimane addietro con un altrettanto efficace:"...domani mi faccio vedere, nooo non è una bolla quella, è solo un pò di prurito...";
- "...si si smetto di farmi venire l'ansia, è che sono fatto così, prometto di prenderla in modo più leggero ma adesso mi dici come si chiamano quelle gocce naturali che alleviano, non ricordo più e mi secca entrare in farmacia con l'aria del drogato che si deve sedare...";
- "...quest'anno mi iscrivo in piscina, devo farlo per me e per la schiena, è da troppo che rimando però anche il bustino in alternativa non sarebbe male, quasi quasi...ma quanto costa??"
- "...l'anno scorso non c'è stato verso ma certamente verrò a correre con te, aspetto solo che si plachi un poco questo freddo e poi fammi sapere che ci sono!..", affermazione fatta con la testa nel PC portatile e l'occhio pallato di chi sa far correre solo il mouse su Youtube o Facebook da anni;
- "...quest'anno dovrei far voto di non farmi più ingolosire dalle gelaterie, per cedere e poi pentirmene, credimi me ne sono rimaste solo un paio ancora da provare assolutamente e poi smetto!...parola mia, poi smetto!...";
- "Hai ragione sono anni che me lo dici ma quest'anno te lo prometto vengo a Firenze e ci incontriamo", la risposta dall'altro capo del telefono:"...quando lo hai detto la prima volta ero solo sposato, ora ho due figlie, la prima di 7 anni, cosa aspetti che ti vengo a prendere?!";
- "...sappi che ho promesso che devo ridurre il mio tempo a telefono...". Con mio sommo divertimento posso dire che a fine chiamata il telefono segnava 57 minuti esatti :)
- "...si non preoccuparti domani al mercato vado un pò più tardi così dormo e non mi lamento nel pomeriggio che mi gira la testa...", affermazione esclamata con tono convinto mentre impostavo la sveglia alle 5:30.

Croccante gianduia e nocciola
Passiamo quindi alla ricetta.
E'da Natale che sul fronte dolci&affini non dormo sonni tranquilli dopo aver passato in rassegna alcune ricette che vorrei fare mie. E' innegabile che la disperazione di un goloso può arrivare a far compiere gesti insani quale potrebbe essere appunto inoltrarsi su terreni a maggiore difficoltà tecnica(rispetto alla esigua base di partenza, la mia), però visto che è pur sempre il palato a guidare la mente, il buon senso prende il sopravvento e suggerisce soluzioni abbordabili che abbiano però insite lo scopo di prendere confidenza con alcuni metodi di assemblaggio\preparazione di torte e di appagare pienamente quel desiderio di oblio da pasticceria. Il risultato lo avete sotto gli occhi.
Partiamo però dall'inizio. La musa gastronomica ispiratrice è Agostina Battaglia, autrice del blog "MyPaneBurroeMarmellata".
Di lei posso dire che ci siamo conosciuti a Castellamare in occasione di Gente Del Fud e la cosa che mi ha più colpito leggendo dapprima i suoi post e ascolando poi dal vivo le sue considerazioni in merito al mondo food, è che la ragazza ha carattere da vendere oltre che un evidente talento per i fornelli. Il non concedersi mai a soluzioni scorciatoia in cucina con ingredienti ammiccanti sotto il profilo della resa ma meno della salute è stata la base a partire dalla quale si è consolidata verso di lei una stima sempre maggiore che è poi appunto sfociata nello studio matto e disperato delle sue realizzazioni.
Qui una carrellata della sua bravura:
- Ottoveli Obsession;
- Gioco di cioccolato e zucchero;
- Le sue migliori ricette del 2010;

Ed è proprio sulla strada della sua spettacolare Ottoveli che ho maturato l'idea di una torta croccantina che racchiudesse in se e nel suo cambio delle consistenze, il gusto nocciola declinato dal croustillant, passando per il gianduia fondente fino ad una appagante bavarese. Ad onor del vero il croccante avrei dovuto chiuderlo con una glassa fondente ma durante la preparazione ho optato per una soluzione-recupero del pandispagna avanzato che non mi è dispiaciuta affatto in termini di resa al palato e soprattutto perchè veniva incontro ad una mia precisa esigenza di chiudere il dolce prima del previsto.
Niente di eccezionale ovviamente ma ho bagnato i pezzi di pandispagna al cacao avanzati con poco Cointreau, li ho tagliati in modo regolare e li ho biscottati su carta forno a 180° per una 15' di minuti in totale (forno statico) e girandoli a metà cottura. Parte di questi li ho poi frullati con le nocciole tostate ottenendo una granella aromatica bicolore dal gusto tutt'altro che anonimo, quasi che il tutto sembrasse davvero pensato già da un primo momento.
Sotto i dettagli con le mie modifiche con un grazie anche a Giovanna di LostInKitchen per le sue indicazioni per preparare un ottimo pralinato().

Croccante gianduia e nocciola

Composta da:
Pan di Spagna al cioccolato di Luca Mannori;
Croustillant alle nocciole e pistacchio;
Ganache al cioccolato gianduia fondente;
disco gianduia;
bavarese alle nocciole;

Per la decorazione
Granella di nocciole e pandispagna al cioccolato biscottato&aromatizzato al Cointreau

Pan di spagna leggero al cacao di Luca Mannori
6 tuorli di uova codice 0;
100 gr. di zucchero;
25 gr. di farina;
25 gr. di fecola;
25 gr. di cacao in polvere;
50 gr. di burro fuso;
125 gr. di albumi;
20 gr. di zucchero;
1 cucchiaino e mezzo di lievito per dolci (Una mia pussilanime aggiunta per essere certo della riuscita);
Accendere il forno a 160°C. Ungere una teglia da 22 cm con burro morbido e spolverizzarla con un pò di farina. Separare i tuorli dagli albumi, metterli in una ciotola, girarli un minimo e poi aggiungere i 100 gr. di zucchero. Cominciare a frullarli con un mixer ma contemporaneamente fare montare gli albumi con i 20 gr. di zucchero, piano, senza fretta. Quando i tuorli sono diventati chiari e soffici e spumosi, prendere una cucchiaiata generosa di albumi montati e alleggerire i tuorli. Versare i tuorli sugli albumi e mescolare piano, con una spatola, dal basso verso l'alto. Setacciare le polveri e aggiungerle tutte in una volta al composto. Ripetere la lavorazione e mescolare bene ma non far smontare l'impasto. Far fondere piano il burro, farlo raffreddare, versarci dentro un cucchiaio di impasto e girarlo con accuratezza. Metterlo tutto nella ciotola e amalgamare dal basso verso l'alto.
Versare tutto nella teglia ed infornare per 45 min. Lasciare intiepire e capovolgere.

Nota
Questo è uno dei migliori pan di spagna al cacao che abbia mai preparato, viene alto e sofficissimo.

Croustillant alle nocciole e pistacchio
Ingredienti:
150 gr. di pralinato alle nocciole(prlainato preparato da me con la ricetta di Giovanna di LostInKitchen http://lost-in-kitchen.blogspot.com/2008/10/parfait-di-pralinato.html);
10 gr. di pasta pistacchio;
50 gr. di cioccolato bianco di ottima qualità;
90 gr. di sfogliatine o gavottes (ho usato dei fiocchi di mais ricoperti di miele);
Far fondere il pralinato, la pasta pistacchio ed il cioccolato bianco al microonde oppure a bagno maria. Incorporare le sfogliatine spezzettate. Mescolare bene.

Ganache al cioccolato gianduia fondente
Ingredienti:
100 gr. di cioccolato fondente finemente tritato;
100 gr. di cioccolato gianguia fondente finemente tritato;
200 gr. di panna fresca
2 cucchiai rasi di cacao di ottima qualità;
2 cucchiai di Cointreau;
Portare la panna al limite del bollore stemperandovi il cacao. Toglierla dal fuoco e versarla sul cioccolato finemente tritato e con un mixer ad immersione lavorare l’impasto, facendo attenzione a non incorporare aria, fino ad averlo liscio e lucido. Profumare con i 2 cucchiai di Cointreau, mescolando quindi a mano.

Disco di cioccolato gianduia
Sciogliere il cioccolato gianduia fondenre a bagnomaria (100 gr. di cioccolato io per uno spessore davvero esiguo per due dischi uno del diametro complessivo di 20 cm e l'altro di 12cm). Disegnare un cerchio della grandezza di 22 cm su un foglio di carta forno e con un pennellino per dolci, ricoprirlo di cioccolato. Lasciar rassodare.

Bavarese alle nocciole di Palma d'Onofrio
Ingredienti
250 gr. di latte;
4 tuorli d'uova codice 0;
175 gr. di zucchero;
300 gr. di panna montata;
12 gr. di gelatina in fogli;
80 gr. di pasta di nocciola;
80 gr. di nocciole tritate finemente;
Portare ad ebollizione il latte con le nocciole tritate e lasciarle in infusione per almeno mezz'ora, nel frattempo lavorare i tuorli con lo zucchero e la pasta nocciola. Quando e' ben montato diluire il latte continuando a battere con la frusta, filtrare al setaccio prima di incorporare la colla di pesce, precedentemente ammollata in acqua tiepida e strizzata. Lasciare raffreddare, mescolando di tanto in tanto. Quando il composto si sarà raffreddato, unirvi la panna montata.

Nota
Questa bavarese, prevede in teoria il filtraggio del latte per eliminare le nocciole(granella più grossa). Se le nocciole però sono tritate bene omettete anche il passaggio.

Montaggio della torta - Con queste dosi ne ho preparate due, una del diametro complessivo 20 cm ed una di 12, entrambe con dei cerchi fissi da pasticceria rivestiti di cartaforno;

1° strato
Tagliare uno strato sottile di pan di spagna. Sarà la base del dolce. Inumidirlo leggermente con del Cointreau.

2° strato
Ricoprire il pan di spagna di croustillant, creando uno strato non troppo alto. Passare in frigo per far rapprendere.

3° strato
Versare la ganache al cioccolato. Far rapprendere in frigo.

4° strato
Versare sulla ganache una parte di bavarese alle nocciole. Passare in frigo un'oretta per far rassodare.

5° strato
Inserire il disco di cioccolato gianduia

6° strato
Versare la restante bavarese. Riporre in frigo a rassodare per un'altra ora.

Consiglio: Prima di rifinire la torta passatela in freezer 2 ore in modo da poter procedere poi maggiore dimestichezza nella copertura

Decorazione
Prendere una parte del pandispagna avanzato, inumidirlo con del Cointreau per dargli un profumo più spiccato, tagliarlo in modo regolare e biscottare questi ritagli in forno statico 15' a 180°, avendo cura di rigirarli a metà intervallo di tempo.
Quando saranno ben tostati e non bruciati(a naso sarà più semplice capire quando sentirete tutto l'aroma del cioccolato spargersi in cucina), aspettate che si raffreddino e giocando ad occhio inserite in un mixer una manciata di nocciole tostate insieme ad alcuni di questi ritagli e ad intermittenza ricavatene una granelle bicolore non troppo fine. A questo punto con il dolce completamente freddo e quindi più facilmente lavorabile, procedete con le mani a far aderire la granella mista, pressando leggermente. Riporre in freezer e portarlo in frigo solo tre ore prima di servirlo (dipende ovviamente da come è impostato il frigo).
Sulle note di assaggio non aggiungo nulla, solo che non mi fermerò qui, la strada è lunga ma l'inizio è stato soddisfacente ogni oltre aspettativa, questo ovviamente anche a sentire chi lo ha provato :)
Ah dimenticavo, se dovete fotografare la sezione non usate come ho fatto io un coltello maneggiandolo come un macellaio-folle, abbiate piuttosto la pazienza di farlo nel modo migliore per non lasciare sulla fetta alcun inestetismo...perchè davvero questo croccante non lo merita! :D



25 commenti:

  1. Sto morendo dal ridere.
    Per farti capire la mia idea su Branko e affini, sappi che sono cresciuta con una mamma che odiava il genere con tutte le sue forze, e che ogni volta che le domandavano "che segno sei'" rispondeva sbuffando impercettibilmente "non lo so, e non mi interessa" suscitando alterantivamente stupore, fastidio o pietà a seconda dell'interlocutore.
    Sui buoni propositi invece non mi pronuncio, mentre farò mia la "disperazione del goloso" che descrivi tanto bene e in cui mi riconosco alla perfezione.

    Il dolce è bellissimo, da tempo ormai hai fatto un salto di qualità. E Ago è bravissima ;-)

    P.S.: secondo te evitare la logorrea era un mio proposito per il nuovo anno???? :-))))

    RispondiElimina
  2. @Arabafelice
    Premessa. Sappi che nel mio scambio privato di mail con Ago sei stata citata perchè accennandole il mio stato attuale di 'pecora morta' è stato altrettanto giusto citarne il copyright :P eheehehehe
    Detto ciò, diciamo che anche io ho una reazione simile quando mi chiedono il segno zodiacale. Senza enfatizzare troppo sappi che in più di un episodio quando mi è stato chiesto con interesse ricercato poco c'è mancato che ridessi 'in faccia' alla mia interlocutrice. Si lo so, sono una bestia e nella fattispecie mi pento anche dovrei avere più tatto a volte però quando te lo domandano dando un tono all'interrogativo tale che sembra che dalla tua risposta dipenda tutto il futuro di quell'incontro o ancor peggio la lettura del tuo carattere, allora li si che sento un doppio tintinnare in terra...di zebedei :P ahahaahahahhahaha
    "disperazione del goloso", sono stato buono con me, avrei fatto meglio a scrivere "morto di fame per i dolci", ma in questo caso la forma mi ha aiutato...vedi che con la vecchiaia si migliora anche! :)
    PS
    Secondo te evitare la logorrea era anche un mio proposito per il nuovo anno?! :-PP

    RispondiElimina
  3. grazie per avermi fatto conoscere una blogger che non conoscevo, come sei sempre molto attento alle proposte on line.
    DEvo dire che l'età mi ha dato un briciolo di senno per cui i bilanci della vita non gli faccio più e ho imparato ad accettare le mie imperfezioni, non credo agli oroscopi però ammetto che li ascolto ogni tanto.
    Invece che lavoro questo dolce scommetto che è stato sia piacevole farlo che mangiarlo, che invidia :-))

    RispondiElimina
  4. Il mio proposito, ad ogni inizio anno, recita così:
    "Appena finisce la Befana, mi metto a dieta. TRempo un anno devo perdere almeno 10 chili"
    Chissà perderchè, ogni anno, il PERDERE acquista una N e si angramma e diventa, inesorabilmnte PRENDERE ... mannaggia all'epifania!

    Nota: mi compiaccio con te che hai un amico che dalla tazza passa ancora al bidet. Dai bilanci di fine anno (!), pare che questa sia prassi sempre meno comune. Più facile saltare la seconda fase!

    Baci!

    RispondiElimina
  5. @Günther
    Faccio mio il tuo commento soprattutto quando dici che i bilanci della vita non li fai più. Ci provo in realtà, resta però sempre un raffronto con quello che si è stato e con quello che si è fatto ed inevitabilmente qualche considerazione, pur se involontaria si presenta sempre.
    Per le imperfezioni invece è un capitolo a parte...faccio fatica a reggere le mie che con il tempo si incupiscono invece che diradarsi....e quindi mi immedesimo in chi mi è vicino...ed è li che penso che è veramente difficile condividere con me (e non scherzo...) il quotidiano :P ehhehehehe
    Il dolce merita...è stato un pò più lavorato ma alla fine la resa c'è stata :)
    Grazie sempre

    @Stefania
    Mi divertono sempre i tuoi giochi di parola...ma ancora di più le tue considerazioni igieniche che in molti diamo per scontate ma che invece non è così.
    Adesso ti svelo il perchè però...l'ho sottolineato nel post...perchè sempre quell'amico nel suo allegro zompettare dalla tazza al bidet con il secondo, oramai allucinato dalla situazione esplosiva che viveva...si è pure scottato con l'acqua bollente! :D ahahahhaahahahahah
    Detto ciò...qui sono ancora in attesa che qualcosa si sblocchi e faccia il suo tragitto... ;)

    RispondiElimina
  6. E' da anni che combatto la mia personale "battaglia" (in questo post ci sta tutto :-D) contro gli oroscopi. Trovo offensivo inserirlo nella striscia mattutina accanto al TG, le previsioni meteo e l'andamento della borsa come fosse qualcosa con la stessa valenza. Purtroppo subiamo passivamente a volte dalle radio o dalle tv questo stillicidio di ca...volate :-)
    Ma veniamo a questo dolcino, secondo me tra i tuoi propositi per l'anno nuovo non ce n'è nessuno di quelli da te elencati, bensì quello di alzare definitivamente questa asticella.
    Ti sei superato, a te Sara Simeoni fa un baffo, di cioccolato ovviamente...
    Fabio
    P.S. ti ricordo che hai un proposito per la primavera, io non mi dimentico! ahahah

    RispondiElimina
  7. Alla faccia del lavorone! :)
    Quanto ai propositi, io sono felicemente approdata alla saggezza che si confà alla mia età, quantomeno a quella anagrafica (su quella mentale ci sarebbe da discutere): opto per l'andare dove mi portano le cose, cedendo solo, e con moderazione, alla vocina interiore che mi sussurra di fare un po' di movimento. Tutto il resto (rinunce, mutamento di abitudini inveterate, sacrifici e propositi)mi lascia sdegnosamente indifferente. Pochi sono i vantaggi di non essere una giovincella: eccone uno :D

    RispondiElimina
  8. ahahahah, rieccoti con i post lunghi (e con le mie "puntuali risposte ritardate")!

    Il dolce è davvero particolare (e posso vantarmi di aver usufruito di una tua descrizione orale in anteprima, anche se durata solo 13 secondi! Ma per te son tanti, lo so!)

    Tra i buoni propositi dovresti metterci qualcosa a che fare con le tue fotografie.... :D :D :D

    (sappi che non temo le tue rappresaglie: ormai ho la macchina completamente rigata!!!)

    /Araba: tu sai a quale scenetta televisiva della nostra infanzia ho pensato quando ho letto tutta la tiritera sugli oroscopi, si?
    :D :D :D

    RispondiElimina
  9. :-DDD Mario, allora, la prima cosa che mi è venuta in mente leggendo la questione degli oroscopi, è stata la scenetta di mia sorella, ieri mattina...Stava per uscire, era di corsissima, quando ad un certo punto, tira un urlo dicendo:"nooo mi son dimenticata di leggere l'oroscopo!!!!"...Io o.O...e poi vabbè, mi son messa a ridere ed a prenderla in giro :-D
    Diciamo che quindi il discorso del quotidiano è più che vero...però la tipa con il marito pluricornificatore, no eh! :-DDD
    L'amico che zompetta ^______^ poverino...lì partiamo proprio male con l'anno
    E per gli oroscopi esplosivi...il discorso è perfetto. dall'inizio alla fine...è quello che farei io personalmente, a dirti il vero, e capisco benissimo anche tutti coloro che in Sardegna lo hanno fatto per primi quando ancora nel resto della penisola non avevamo grossi problemi! Sono contro alla violenza, ma certi abusi consentiti fanno più che schifo!
    Insomma, come al solito, leggerti è stato un vero spasso e comunque nello scherzo, dici anche tante cose serie :-D

    Per la torta già ti ho detto cosa ne penso, ma te lo ridico: sei stato bravissimo!!!!! :-D ed io sono tanto, ma tanto orgogliosa!!! :-D
    Adesso voglio vedere i tuoi prossimi miglioramenti e come giocherai con strati e creme! Una volta che entri nel tunnel non puoi uscirne più!!! :-DDD Scherzo dai, per il tunnel intendo, ma per il resto no! Sono convinta che da ora in poi giocherai molto con questi meccanismi più complessi, anche perchè puoi davvero creare quello che vuoi e tu sei portato per queste cose! :-D :-*

    RispondiElimina
  10. Aspetta che questa mi è venuta ora e te la devo dire. Tieniti.
    Visto che hai fatto un dolce con primo, secondo, terzo...strato,e pure tondeggiante, hai fatto un dolce...strato-sferico!
    ahahahahah
    (scusa^^)
    Fabio

    RispondiElimina
  11. Gamby, mi sa che morirò logorroica :-)

    Zipiero, e certo che lo so!!!! "La luna consiglia...comprate i giornaletti" :-))))

    RispondiElimina
  12. @Anna Luisa e Fabio_1
    L'asticella è un argomento delicato che si presta a giochi verbali quale nel mio caso recente...ma che potrebbe diventare oggetto spinoso se usato a mò di arma da parte di chi non mi sopporta e quindi forse è meglio non girare troppo sull'argomento che qualcuno potrebbe cogliere il suggeriemento a volo!:P ahahahahaha
    Dallo scampato pericolo ai propositi....ebbene devo ammettere che qualcuno di mio c'è in quella lista e tu da amico vero hai anche fatto finta di non vederlo, trascurandolo per delicatezza, il che l'ho molto apprezzato...però per il dolce credimi che ci provo a migliorarmi e con grande passione, e se il supporto arriva anche dalle vostre parti dove il talento è maggiormente di casa allora ne faccio tesoro e "me lo tengo da conto" per quando proverò a far impazzire la prossima ganache che ho in mente :P ehehehhehe
    Grazie sempre...e non preoccuparti che con grande preavviso per non mettervi paura...busserò anche al vostro citofono in primavera! :))

    @Anna Luisa e Fabio_2
    Poi mi dici che droghe prendi...ma non tanto per questa battuta ma per quella del "cassis" lasciata su MenuTuristico che ancora mi fà ridere! :)))

    @Giovanna
    E'sempre elegante la tua 'sdegnosa indifferenza', caratteristica non data dall'età ma dal carattere e dallo spessore. Avessi un decimo di questo tuo 'portamento' eviterei di prendere cazziatoni per i miei modi piuttosto che per le ragioni che poi molte volte si dimostrano più che fondate.
    Nel mio caso però il buon senso dei proponimenti deve essere fatto, non nel periodo su citato ma costantemente altrimenti la mia parte 'debole' prende il sopravvento lasciandomi da solo a combattere con i mulini a vento. A qualcuno il commento potrebbe risultare ostile per il mio italiano contorto...ma io spero nella sensibilità altrui :P ehehehehehe
    Un abbraccio.

    @Lo Ziopiero
    Non mi lamenterei fossi in te...hai una macchina unica con tutte le sue righe è quasi un modello di modernariato attuale e funzionante...tu si che puoi dire, ho una macchina che è una opera d'arte! :P ahahahahaha
    Con le foto sai bene che è battaglia persa in partenza, sono un mediocre nel merito e qualche volta ho anche la supponenza di farne un punto di forza. Vabbè la smetto di girarci intorno...prometto che mi impegnerò! :D hihihiihhi
    PS
    A quale scenetta?? Si capisce che sono un nerd e non ci arrivo...please ma che qualcuno mi aiuti!! ('Ammazza quanto baro!)

    @Ago
    A te che dire...solo grazie...grazie per aver condiviso la tua bravura in cucina, grazie per avermi sopportato in privato, e grazie per avermi dato un paio di dritte che terrò da conto. In merito alla tua bravura...beh quello è sotto gli occhi di tutti, la cosa che però più apprezzo di te e lo ridico sottolineandolo è il carattere associato al talento :)
    Complimenti non ne aggiungo più.
    In merito alle considerazioni che facevi riferendoti alla cronaca attuale posso solo essere d'accordo con te, d'altra parte già da questo blog più volte ho trovato occasione per esprimere una viva preoccupazione. Mi fermo perchè so che posso iniziare a sparlare a proposito e per stasera preferisco evitare...
    PS
    Puoi essere certa che ho solo iniziato con le torte...ma per questo ti terrò aggiornata in privato :))

    @Arabafelice
    Logorroica...ma sempre interessante e mai banale, quindi va più che bene!
    PS
    Si capisce che difendendo te....indirettamente mi paro io! :D ahahahaahaha
    PS2
    Forse ho capito...in realtà mi è arrivato il suggerimento dalla regia...con lo ZioPiero siete proprio inguaribili!
    La luna consiglia...comprate i giornaletti

    RispondiElimina
  13. è difficile che faccia bilanci, in genere guardo sempre avanti nell'illusione che ho ancora tanto tempo per sbagliare e rimediare, ma ahimé il tempo passa anche per me...
    i vari branko ho imparato ad evitarli con cura, ma certo non eviterei una bella fetta del tuo croccante, per me troppo lungo da fare come dolce, io sono un tipo ambress' ambress' :D

    RispondiElimina
  14. Gamby, me lo so' segnato:
    ai ragione sono anni che me lo dici ma quest'anno te lo prometto vengo a Firenze e ci incontriamo
    guarda che lo dico anche al Nanni, sai?

    la torta ottoveli è strepitosa, ora vado a dare un'occhiata anche all'originals...;-)

    RispondiElimina
  15. Mario, visto che sono un amico, ti risparmio quelle che abbiamo fatto io e la mitica creatura in quel di Genova! ahahahah
    Ok, lasciamo stare l'asticella, messaggio ricevuto ^^
    Fabio

    RispondiElimina
  16. Ciao Mario, dammi tempo.. mi ripiglio dallo stressss e mi rimetto in pari..promesso. Mi dispiace perchè sarei dovuta intervenire anche come fortunatissima Testimonial...(non di questo croccante però, mannaggia.)Un grandissimissimo abbraccio

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Devo ancora leggere tutto, ma sono qui di corsa per dirti che oggi ne ho visto un altro di tizio indiano che leggeva quelchettusssai!
    (sono notizie non solo interessanti ma di importanza quasi vitale :-P)

    RispondiElimina
  19. Ehiii, come va l'influenza? :-D

    RispondiElimina
  20. @Gio
    Ma che "...il tempo passa anche per me...", ti ho visto da vicino eh...ma per cortesia! :P ehehehehhe
    PS
    Per i dolci lunghi...vedrai..è una prerogativa del sentirsi anziani dentro, quando li preparerai allora potrai dire "...si, il tempo passa anche per me!"
    Un abbraccio :))

    @Gaia
    Così sarete in due a picchiarmi...forse è il caso che sia in incognito :P ehehhehe
    L'originale è un altro pianeta, Ago ha talento vero :)

    @Anna Luisa e Fabio
    Ehehehehehe...grazie per avermi 'graziato' non reggerei altre asticelle adesso! :P ahahahahahahaha

    @Petronilla
    Qui non ho alcuna fretta...c'è chi deve rimettersi in pari con la ginnastica...chi con i commenti...chi con il farmi sapere se l'ultimo, malgrado fosse 'na'schifezza esteticamente può essere pubblicato per gusto ;P ehehhehehe
    Un abbraccio :)

    @Muscaria
    Qui tocca condividere un abbonamenteo a questa rivista...ma soprattutto capire perchè dilaga così tanto nel mondo indiano...
    Firmato
    GrandeCapoEstica.... ahhahahahahaa

    @Ago
    In ritardo su tutto...mi dopo ancora con antibiotico a palla...se faccio il test per gli stupefacenti finisco in galera senza se e senza ma :P ehehhehehe
    Grazie sempre del pensiero...non appena ho un min devo anche aggiornarti in privato ;P

    RispondiElimina
  21. da febbraio, prometto che riprendo a lasciare i commenti qui sopra.
    ;-)

    RispondiElimina
  22. Questo post è azzeccato come non mai! Sono una persona che va molto a pelle e non c'è di peggio di quando, al primo incontro, mi viene chiesto sotto quale segno sono nata: oscillo tra gli istinti omicidi, la tentazione di mandarci l'interlocutore senza passare per il via o il ricambiare la domanda con un "di che tendenza politica sei?", che forse avrebbe più senso e magari riuscirei ad ammutolirlo e a far sì che la pianti con domande di tale livello di stupidità.
    Alla stessa stregua detesto i bilanci di fine anno...io, personalmente, vorrei ritrovare la serenità che ultimamente ho perso in seguito ad alcuni eventi che mi hanno sconquassato l'esistenza e che, per quanto impegno ci possa mettere, ancora non riesco a rintracciare... è nascosta da qualche parte, ma evidentemente non è ancora il momento giusto pe palesarsi!
    Dopo averti imbottito di chiacchiere, come spesso accade, non posso che fare un applauso per la torta assolutamente magnifica che proponi... non oso pensare alla sua bontà, ma già solo a vederla è perfetta! Bravissimo, un'opera d'arte!

    RispondiElimina
  23. @Alessandra (raravis)
    Vedremo....ahahahahaha :DD

    @Muscaria
    Urge abbonamento si...ma alle droghe che prendi tu perchè secondo me fanno veramente bene...probabile che opti pure per una scelta estetica differente e possa decidermi per dei capelli color...blu elettrico che dici?! :P eehehehehe
    In quel caso l'incontro lo faremo di certo da vicino...soprattutto se porteranno in vigore nuovamente la legge Basaglia...per la quale di certo ci confermeranno accertamenti e trattamenti mentali sanitari obbligatori!! ahahahaha

    @Bucaneve
    Quando al primo incontro mi chiedono quale sia il segno zodiacale con molta probabilità la mia espressione ricorda d'improvviso il crollo di una diga perchè lo sgomento che leggo negli occhi altrui nel vedere le mie pieghe d'espressione incupirsi rapidamente può indicare solo quello :P hahhahahaah
    Poi a secondo delle contingenze passo dalla pietà, quella più becera e paternale, all'istinto dell'invettiva tesa al gesto verbale inconsulto! :P
    Solo poche volte la maturità che dovrei aver ereditato dall'età mi suggerisce risposte più delicate, leggermente caustiche ma non più di tanto...in questo si vede che la diplomazia solo raramente alberga da queste parti.
    Per il dolce e per l'apprezzamento del post come sempre sei veramente troppo buona con me, un commento da amica :)
    PS
    Sono certo che quella serenità al momento per te introvabile da qualche parte c'è e salterà fuori quando meno te lo aspetti, persone con la tua sensibilità non aspettano che questa arrivi come un dono...pian piano probabilmente la stai anche costruendo senza rendertene conto ;)

    RispondiElimina