martedì 30 novembre 2010

Crostatine di noci al gorgonzola














Note di una Domenica diversa dalle altre dove non ci si concede il lusso delle sfumature o dei toni intermedi. L'unica distinzione lucida che ho fatto è stata quella tra il giusto e lo sbagliato, il comprensibile e l'inaccettabile, il tollerabile e l'indifendibile, il buon senso e la mediocrità, il cuore e la ragione...tra il rock ed il lento di 'molleggiata' memoria...perche qualche volta è il buon senso ad inglobare il puntuale e caustico dettaglio di alcuni aggettivi in due categorie significativamente generiche per non distrarci dagli affetti importanti.

- La famiglia partenopea (madre, padre e due figli trentenni) vestita per un matrimonio che immancabilmente smarcavano l'eleganza e l'importanza dei propri abiti da cerimonia con maleducazione, spocchia ed arroganza 'camorristica'. La monnezza prima ancora che nelle strade è nelle teste di molti miei conterranei, politici e non. Lento...lentissimo.
- All'impiegata di una università americana che faceva da tramite linguistico per l'ennesima ragazzotta coetanea di Boston priva di sensi su una sedia per le bottiglie di whisky bevute. Lei, assistente ai viaggi dell'oblio di una gioventù straniera sotto l'alibi dello studio, non nascondeva l'insofferenza per del materiale umano che avrebbe dovuta arricchirla nella frequentazione e che invece era ed è solo soggetto passivo di soccorso nelle emergenze. Le aspettative così come il suo acerbo disincanto, inevitabilmente rock.
- Alla parte di platea agitata ed in fermento nella sala di attesa che ha quietato le domande e rabbonito le proprie intemperanze interrogative da sola. Laddove non hanno potuto le persone addette al servizio informazione è bastata una semplice partita di calcio trasmessa in diretta su uno schermo condiviso. Lento.
- All'imponente e distinto nonno anziano con seri problemi di vista che con signorilità e dignità ha mascherato lo smarrimento affettivo prima ancora che logistico nel constatare che il nipote che lo aveva guidato fino a poco prima si era allontanato come dire...'a tempo indeterminato' senza preavvisarlo, lasciandolo dipendente della sua menomazione e di un gruppo di perfetti estranei. Lui veramente rock il nipote sotto la trentina nemmeno pervenuto.
- Alla graziosa, gentile e fragile ragazza bionda in camice verde. Capelli corti scalati, tonda come solo un botero riesce ad esserlo ,addetta in quel turno al servizio assistenza parenti. Un tossicodipendente al di là del vetro prima le dice che è bellissima, poi senza alcuna ragione se non quella del pacato delirio che attraversava, che è solo brutta, fuori e dentro. Per due minuti non più di tanto sono l'elogio dell'incomunicabilità tra esseri umani. Tanto basta tuttavia per farle venire le lacrime agli occhi per qualche certa situazione personale irrisolta. Malgrado ciò, con me e con altri ha continuato ad essere disponibile e forzatamente sorridente. Il mix di fragilità&preofessionalità irrefutabilmente rock.
- Alla guardia giurata che mi teneva d'occhio in attesa che disubbidissi nuovamente alle indicazioni datemi ma che con lo sguardo mi suggeriva:"...è'solo il mio lavoro fammelo fare per favore...". Rock nel suo impermeabile silenzio non privo di comprensione.
- Essere solo con se stessi nell'incertezza del momento mentre facevo da campo di battaglia tra cuore e ragione.
Pian piano il livido dello scontro si riassorbirà, la ragione invece quella difficilmente si riprenderà da un cuore che ha sfondato ogni resistenza analitica nervosa. Forse è la seconda volta solo che sorrido pensando al mio io razionale vacillante. Moderatamente rock perchè vuol dire che sto invecchiando :)
- La signora di 79 anni con due punti azzurri per occhi con la quale ho diviso gli stipiti di una porta in attesa di potervi accedere. Un metroetrenta di altezza, capelli grigi perfetti, movenze dolci e piglio deciso. Mi ha "adottato" come nipote rimproverandomi affettuosamente più volte e sempre con il sorriso della mia condotta impulsiva, "tipica di un quarantenne!". Lei più rock di Lou Reed.
- Assopirsi rimanendo vigili del respiro altrui lasciando all'attenzione inconscia il compito di vegliare e di svegliarmi al cambio della regolarità. Le nostre doti nascoste, quelle, inaspettatamente rock.
- Cenare spalla&spalla sul divano con camomilla e biscotti profumati agli agrumi avendo chiuso fuori la porta di casa tutto e tutti, assolutamente rock.

Quelli sopra sono gli avanzi mentali di circa 500 minuti passati al reparto emergenze del pronto soccorso fortunatamente per sola e comprensibilissima paura, nulla altro, adesso è ok :)


Passiamo ora alla ricetta.
Di recente, grazie anche agli ottimi spunti di Milena e Lydia mi sono dedicato all'argomento quiche cercando delle soluzioni personali che più si avvicinassero al mio/nostro gusto.
Una mattina quindi confrontandomi con una ricetta di Alessandra (Raravis) di MT colgo il suggerimento datomi in un commento ('tarte aux noix, miel et roquefort') e passo immediatamente l'idea ai fornelli (week-end stesso) convertendola ovviamente in una versione meno delicata e fine come potrebbe suonare invece la preparazione francese :P
Il Lunedì mattina (io di solito pubblico il Martedì) Daniela la sua socia (a delinquere aggiungere a questo punto! eheheheheh) pubblica le "Stilton and walnuts tartlets".
Già avevo chiamato un avvocato :D ...quando leggendo bene mi sono reso conto che alla fine avevo conservato solo lo spunto dell'abbinamento suggeritomi facendo invece mia la lezione sulla pasta matta che nella fattispecie qui avevo modificato fino ai limiti della sostenibilità dell'impasto stesso. Considerate infatti che da quel week-end ho rifatto queste crostatine altre 3 volte, usando la pasta avanzata per una quiche di carciofi&parmiggiano davvero commovente!(le foto sotto con in evidenza lo spessore della pasta)
Come ho già accenato la pasta matta così come riportata a seguire cioè con 80g.-100g. di noci tritate grossolanamente (per pura questione di palato) è abbastanza al limite in considerazione dello spessore sottile che va dato alle mini crostatine.
Insomma i pesi riportati sono il giusto compromesso per avere degli involucri sottili ma rustici al morso senza cioè perdere il divertimento di trovarci dentro pezzettini di noce la cui maggiore granularità felicemente contrasta la scioglievolezza del ripieno.
Se le rifate non rimarrete affatto delusi :)

Crostatine di noci al gorgonzola

Ingredienti per la pasta:
200 gr. di farina "00";
50 gr. di farina integrale;
50 gr. di olio evo;
110 gr. di acqua fredda;
60 gr. di noci ~ 8 noci medie di ottima qualità;
8 gr. di sale;

Ingredienti per la farcia:
100 gr. di gorgonzola duro;
1 Uova codice "0"
150 gr. di panna;
2-3 cucchiai di Parmiggiano Reggiano;

Ripieno nel caso della crostata carciofi&parmiggiano
2 Uova codice "0"
4 carciofi puliti, tagliati a fettine sottili senza i gambi e saltati in padella;
300 gr. di panna;
8-9 cucchiai di Parmiggiano Reggiano;

Per le crostatine ma similarmente anche per la crostata carciofi&parmiggiano
Per la pasta matta alle noci si impastano tutti gli ingredienti mescolando per prassi prima quelli secchi e poi aggiugendo i liquidi, incorporando prima l'olio e poi procedendo con l'acqua fredda. Si forma una palletta che io lascio in frigo in pellicola senza PVC per almeno 3/4 ore.
A parte sbatto le uova con un pizzico di sale, aggiungendo quindi la panna ed il parmigiano.
Stendo la pasta e con un coppapasta ne taglio tanti dischetti della dimensione in diametro di poco superiore alle cavita cilindriche dello stampo da crostatine (il mio in silicone prima imburrato).
A questo punto per ogni crostatina ho messo una noce di gorgonzola versando a seguire il ripieno all'interno.
Ho cotto in forno statico, ripiano medio a 180 ° per 25-30' circa le crostatine, 40' la crostata invece.
Sono una vera e propria delizia.















35 commenti:

  1. Mario chettepossino, ti pare bello farci prendere stì spaventi????

    RispondiElimina
  2. P.S.
    Nel frattempo Daniela, Alessandra ed io ti abbiamo dato grandi soddisfazioni cioccolataie, non so se ti hanno raccontato...

    RispondiElimina
  3. Ehehehehehe....non ho le prove ma secondo me eravate immerse nel cioccolato fino ai gomiti a divertirvi come non mai...vero?! :PPP
    Dai che aspetto un bel post in merito!
    Grazie come sempre, davvero, per l'affetto dimostratomi :)))

    RispondiElimina
  4. Mica lo so se ci faccio un post, certo la racchetta varrebbe

    RispondiElimina
  5. non gli abbiamo raccontato ancora niente :-) e al momento, il post è privo di racchetta, anche perchè non è ancora arrivata ( e già sento che dovrei cominciare a preoccuparmi)
    E comunque, passavo di qui solo per un saluto veloce, rimandando il tutto a dopo l'ufficio- e al solito, la Capasso mi fa perdere tempo ;-)
    ci sentiamo dopo
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  6. Ammetto di avere letto tutto con una certa inquietudine!
    Poi sospiro di sollievo finale e mi sono potuta godere la crostatina che prima era assolutamente in secondo piano!!!
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  7. Capasso, Raravis, sembrate due amiche liceali con i segreti da non poter confidare...devo mettere qualche lento di George Michael per far sciogliere i ricordi o devo rifarmi a Wikileaks!? :P ahahahahahahahah
    PS
    Vi vedo bene insieme...:D

    RispondiElimina
  8. Ale, secondo me il giovane deve friggere ancora ancora un altro pochino...

    RispondiElimina
  9. Il giovane Yul ha ancora qualche manciata di capelli da 'friggere' :D ahahahahahahahaa
    Vabbè aspetto...ma vedi tu che pazienza :PPP

    RispondiElimina
  10. Grazie come sempre Araba!! :)))))

    RispondiElimina
  11. ho un compagno che tutti i giorni vede gente,vede cose.gli ho chiesto di smettere di raccontarmi...cose così assurde che non le capisco a volte e...mi fanno male.
    lui certo il suo lavoro lo ha scelto,io non capisco come faccia a piacergli...
    ma la sera sul divano,come dici tu,tutto è fuopri da quella porta.tutto.

    però di sicuro posso far entrare le tue crostatine!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. E' un gioia saperti tornato ad una normalità che dopo simili esperienza ha un gusto nuovo e pieno :D
    Deliziosi i ritratti che hai annotato per farcene dono, a cornice di queste crostatine che già adoro perché con i formaggi e le noci ci vado a nozze :D

    P.S. se usi gli stampi di silicone non è necessario imburrare (un lavoro in meno!!!!!)

    RispondiElimina
  13. Ti confesso che ho chiesto di te alla Raravis, mi ha detto a mezza voce del momentaccio che stavi passando e per pudore non t'ho scritto una riga, stamattina mancandomi un coniglio all'appello :D mi ero decisa a mandarti una mail di solidarietà ed eccomi invece qui a tirare un sospiro di sollievo e a sbavare impunemente all'idea della scioglievolezza del gorgonzola, e sento le noci sotto i denti... Giuro!
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  14. Commento con piacere le mini quiches...eccezionali e le provo sicuramente next week..che ho la sacra famiglia a pranzo (leggasi suoceri e cognati!!!!)....all'inizio del post...mi hai messo un'ansia..per fortuna tutto bene!!!

    Di Ale, DAni e Lidia....io so , io so, io so!!!!! :D

    RispondiElimina
  15. @Luby
    Ci sono umanità differenti in giro e certo in un ospedale è più facile scorgere i lati meschini e alti del nostro sentire. Comprendo la scelta di non sentire più anche perchè so di per certo che questo non vuol dire non partecipare, anzi.
    Per le crostatine invece...uno spazio va trovato sempre...sono molto versatili e vanno giù con una certa faciltà :D

    @Milen@
    Un piacere ritrovarti...anche sapendo che ho qualche arretrato con te da recuperare :)
    Insomma vengo a farti visita a breve giro :P
    PS
    Hai ragione per gli stampi in silicone...ma quello che me li ha venduti mi ha detto..."la prima volta lo metta sempre un pò d'olio o di burro..." ed io nel dubbio ho proceduto così...ma la prox volta salto a piè pari il passaggio! :PP
    A prescindere il resto grazie per l'affetto dimostratomi :)))

    @Ginestra
    Mancava un coniglio vero?! :P ahahahhahahaahahahah
    Mi dispiace non aver partecipato all'MT ma da una parte ne sono anche contento visto i risultati che ho intravisto in giro :PP Nella pur difficoltà di una ricetta non proprio facile da riadattare ho visto veramente delle declinazioni golose ed impensabili!
    Adesso "ve tocca giudicà!" e mi sa che non sarà proprio facile! :PPPP
    Un abbraccio e GRAZIE :)))

    @EliFla
    Suoceri e cognati da stendere con le crostatine?! :P ahahahhahahah
    Mi piace l'idea. Considera che si prestano a differenti tipi di ripieni quindi effettivamente possono essere un modo per accontentare tutti con un bell'effetto scenografico ;P
    PS
    Dai dai fai come i pentiti...racconta tutto...ti iscrivo ad un programma per la protezione testimoni!! ahahahhaahaha :))))

    RispondiElimina
  16. Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
    Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
    Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

    RispondiElimina
  17. L'ansia condivisa, la disperazione dell'impotenza, la consapevolezza di un legame profondo, la certezza che poi si volta pagina, il sapore speciale di quella camomilla, la scelta di essere in due, sempre e comunque...

    E' l'amore ad essere rock!

    RispondiElimina
  18. Hai scritto una gran bella cosa...di quelle che è difficile anche commentare, che fanno piacere ma spiazzano che senti vere ma fai fatica a leggere... :P
    Ne prendo atto e torno a far finta di avere un cuore di pietra! :PP ahahahahhaahahh

    RispondiElimina
  19. mi rallegro nel vederla di nuovo in pieno possesso delle sue facoltà mentali (quelle rimaste, intendo), perchè temevo non cogliesse l'involontaria battuta di ginestra :-)))

    epperò, come dice Lydia, non basta: rosoliamolo a fuoco lento, il ragazzo. E comunque, si sappia che ti abbiamo fatto fare una proca figura anche stavolta... :-) anzi, per un doppio a tennis, mancherebbe proprio il quarto!!!

    RispondiElimina
  20. @Alessandra (raravis)
    Mi rallegro anche io nel vederla con il solito piglio amazzone e non ci crederà ma qui da lontano ho fatto anche un bel sorriso, di quelli pieni e lenti nel constatare che tra le righe di alcuni commenti ho letto l'incipit di un affiatamento tra ragazze niente male :P ...di quelli che...quando c'è del talento umano prima o poi si ritrovano anche! :) ehehhehehehehe
    Detto ciò, confesso pubblicamente che mi sono mancate le 'scaramucce' quotidiane con lei...fortunatamente non ho molto da rimpiangere visto che MT la scorsa settimana si è concesso un meritato pit-stop.
    Detto ciò vado a prendere il mio completino da tennis...pantaloncini di jeans grigi con fuseaux integrati sotto verde acidi, maglietta tecnologica con tanto di collettino alzato e bandana in testa...a fare da perfetta corona al mio nuovo look alla Yul Brynner!!! :DDD ahahhaahahahahha
    PS
    GRAZIECOMESEMPRE

    RispondiElimina
  21. Gambetto, meno male che ti rileggo...fiuu....perchè non vedendo il tuo commeto da Lydiuzz mi è venuta un po' di agitazione.
    Spero tutto sia tornato nella norma o quasi...
    Queste tartellette mi tentano assai...le farò al più presto!

    Un sorriso bello bellissimo,
    D.

    RispondiElimina
  22. Bentornato, Gamby. :))

    /Bella Virò!

    RispondiElimina
  23. ciao un saluto veloce spero di avere il prossimo anno più tempo per leggere con calma i tuoi post piccoli racconti letterari e gustare le tue prove da cuoco.

    RispondiElimina
  24. Seriamente, da quando sono tornata mi sembra di essere atterrata in un pianeta parallelo...
    Non ne sapevo nulla :-((((((

    Ovviamente, avevo notato la tua assenza, ma avevo letto anche un tuo commento recente per cui ho dato per scontato che fossi impegnato, che fossi in vacanza, o che fossi senza pc... non che fosse successo qualcosa di spiacevole :-(

    Spero che tutto si sia risolto...
    Ti scrivo subito una mail!

    RispondiElimina
  25. la vita è fatta di piccole sfumature io ci ho passato i pomeriggi e le notti intere in ps, oh tutto ok? che ti succede? fammi sapere, intanto complimenti per le crostatine

    RispondiElimina
  26. - con la connessione a sprazzi-e quindi una rapidissima lettura e un rapidissimo affettuoso saluto

    RispondiElimina
  27. Fiùùùùùùù!!!! Sono stracontenta che tutto si sia risolto, Mario.

    La fauna che si aggira negli ospedali da te così ben descritta fa da contrappunto a pensieri angosciosi alternati a speranze, lo sguardo ansioso che cerca quello del medico di turno, l'attesa dei risultati delle analisi, la solidarietà tra pazienti, la dignità di alcuni e la sua completa e compianta assenza in altri....
    E poi ci sei tu. Tu di fronte a te stesso e alla tua fragilità, chiamato a confortare altri nella loro fragilità. Per resistere ci si appiglia a brandelli di una normalità che sembra lontana anni-luce, e che da questo momento non sarà più scontata e banale, ma dono meraviglioso gustato con pienezza.

    Un abbraccio a te e a Gambetta.

    RispondiElimina
  28. @Diletta
    Piano piano stiamo cercando di portare tutto nei soliti binari...
    Grazie del tuo contributo sorridente!

    @Lo Ziopiero
    Grazie per il tuo interessamento diretto ed affettuoso. Da persona carina e squisita come sempre :)

    @Paolo
    Bentrovato! In bocca al lupo per tutto e non mi diventare troppo famoso nel frattempo! :)))))
    Un abbraccio ed a presto :)

    @Muscaria
    Muscaria noi siamo in un universo parallelo...quello degli alter ego che tribolano mentre gli ego si divertono qui! :PP
    Adesso è il mio ego che ti saluta e ti ringrazia per la tua presenza affettuosa :))))
    Grazie davvero :)

    @Gunther
    Tutto ok grazie Gunther...qualche piccolo spavento al momento nulla altro fortunatamente :)
    Grazie per le crostatine e ci sentiamo presto ;)

    @Petronilla
    Con te a presto direi, no?! :PPP eheheheheh

    @Mapi
    A te che dire...mi lasci senza aggettivi.
    Hai fatto una foto nitida e soprattutto lucida, indice di grande sensibilità. Il cambio di prospettive che si ha uscendo da certe esperienze insieme alle scottature è certamente un guadagno se valutato appunto a posteriori...pur tuttavia io spero sempre che gli altri restino nelle loro visuali "ristrette" perchè vuol dire che non hanno perso un milione di capelli (stipa per difetto molto ottimistica!) come me bruciando vivi altrettanti neuroni...quelli che per inciso pensavo di non avere!! :P ahahahhaahah
    Un abbraccio a te e grazie del tuo "spesso" contributo!

    RispondiElimina
  29. In bocca al lupo!
    e tanti auguri e serenita'.
    ;-)

    RispondiElimina
  30. belle queste crostatine... e bello il post, anche se l'intento non era sicuramente quello di scrivere qualcosa di bello... allora diciamo che è un post vero... cambiando discorso, vedo che anche in questo blog il gorgonzola è di casa... bene bene...mi è già partita la salivazione... credo riprodurrò quanto prima come antipastino goloso... magari natalizio :)

    p.s. fa piacere leggere che comunque è tutto a posto ...

    RispondiElimina
  31. @Gaia
    Crepi il lupoooo!! :DDDD

    @n.
    Grazie a te per la delicatezza del commento :)
    PS
    Le crostatine mi sa che le rifaccio anche io per Natale....heheheehe :DDDD

    RispondiElimina
  32. La sala del pronto soccorso è decisamente hard rock ... ed ha anche un qualcosa di grottesco che malgrado le innumerevoli ore che ci ho passato non ho ancora definito.
    Ci si potrebbe scrivere un libro, anzi perchè no, mi hai dato un'idea.
    Sicuramente sono incredibilmente rock anche queste crostatine (il post su menuturistico mi aveva fatta svenire per qualche minuto), noci&gorgo è un abbinamento paradisiaco, che bontààààààà!
    Ciao ciao ^^

    RispondiElimina
  33. Ed io invece ti arrivo quì bel bello ed ignaro di quello che è successo da queste parti ultimamente... ehm... ti chiedo perdono per la mia scarsa presenza...

    Scopro così che hai passato qualche brutta ora in un pronto soccorso (dove il materiale umano a fare da spunto di riflessione non manca mai...) e con sollievo alla fine della lettura ho appreso che dopo la disavventura hai ritrovato l'auspicata intimità affettiva :-)
    La ricetta anzi le ricette sono convinto siano una di quelle studiate "condensazioni" di bontà che solo quì riesco a trovare.
    A molto presto! ;-)

    P.S.: grazie infinite per il banner ai corsi, in tutta onestà non so se me lo merito...

    RispondiElimina
  34. @MeggY
    Si effettivamente si incrocia tanta di quella umanità che non è difficile rimanerne coinvolti, chi più, chi meno, ognuno secondo contesti e situazioni differenti.
    Noci&gorgonzola sono realisticamente un bell'abbinamento però come dicevo prima considera anche altre accoppiate perchè ti assicuro che la torta ai carciofi non è che fosse da meno ;)
    Grazie come sempre per il tuo contributo...e fammi sapere se quell'idea del libro si concretizza... :)))))

    @Nanninanni
    Ma che dici!!!!!!! :DDDD
    Per il banner quello è il minimo...guarda ci ho inserito anche quello dello ZioPiero con il quale (tanto non sente...lo so) faccio la parte offesa ahahahahhahah :PPP
    Tornando un attimo serio, ti, vi meritate davvero un bel successo perchè oltre alla componente tecnica siete davvero delle belle persone :)
    PS
    Tanto noi forse riusciamo anche a vederci per qualche decina di miunti no?! ;PPP ehehheheheehehe

    RispondiElimina
  35. Come forse!? Io per domani ci conto eccome!
    Non vedo l'ora anzi!!! :-DDD
    Ciao!

    RispondiElimina