martedì 9 novembre 2010

Tarte fichi e cioccolato














Ci sono cose che per quanto siano comprensibili e siano anche state lette, ascoltate ed archiviate dalla mia mente stanca tornano a riproporsi senza un preciso motivo proprio come il già così lontano...dolcetto o scherzetto??

- Il nostro ministro della Difesa la cui mente illuminata sta valutando di mandare i caccia bombardieri in Afghanistan ma che spero invece possa ravvedersi e non perchè abbia studiato come è finita la guerra fatta dai Russi nelle medesime regioni con ben altri e più consistenti mezzi ma perchè quel caro ed affettuoso tifoso serbo di Genova possa suonargli il campanello direttamente a casa ricordandogli che se non siamo in grado di limitare "nu' guapp e cartone" (uno sfrontato di scarsa consistenza) da noi come possiamo pensare di farlo altrove con dei terroristi...insomma appunto...din-dlon..."dolcetto o scherzetto"??

- Al nostro Presidente del Consiglio, che sorride alle sue barzellette bestemmiando, che ingaggia donne per i discorsi di Gheddafi, che giura sui figli ma che ha sempre il tacito assenso della Chiesa per la quale il pentimento non passa per qualche rosario ed un paio di giorni di digiuno del colpevole medesimo mah...sembra solo per la penitenza che lo stesso peccatore fa fare al nostro erario con ulteriori finanziamenti alle scuole private pontificie mentre la Gelmini continua a limare la dignità di alcune generazioni di ricercatori, insegnanti, dottori,...dolcetto o scherzetto??

- Sempre la Gelmini che in una intervista a "Il Giornale" dice testuali parole:"Dobbiamo prenderci uno spazio in Rai per dare voce al Governo".....dolcetto o scherzetto??

- Il viso spaesato alle domande dei giornalisti 'di sinistra' della donna in carriera passata dal velinismo al gradino più alto del ministero delle PariOpportunità il cui polso duro contro la prostituzione è stato fermato anzitempo dallo scandalo escort a PalazzoGrazioli...dolcetto o scherzetto??

- Alle facce di sgomento fatte dal pubblico della Bignardi quando il "Trota" ha candidamente confermato di guadagnare diecimila euro al mese. Non si è visto ma qualcuno dalle quinte lo hanno anche trattenuto di forza dal dargli addosso, altro che tifoso serbo quello si che era davvero incazz...dolcetto o scherzetto??

- Al posteriore della Belen inquadrato così bene e così da vicino che dopo essersi prestato ottimamente alla causa delle vendite presso il target erotomani&affini è stato poi riciclato ai corsi di Medicina interna come video tecnico per una colonscopia...dolcetto o scherzetto??

- Al circo delle forze di opposizione al governo, fatto di saltimbanchi pronti a vendersi, di un pagliaccio belloccio, dell'uomo invisibile, della donna panda e del metallaro...tutti in attesa che dalla scuola dei direttori esca l''alternativa' carismatica in grado di guidare il carrozzone...magari con l'orecchino(è una speranza)...dolcetto o scherzetto??

- Il nostro presidente del Consiglio (ancora) che a Mosca pronuncia testuali parole:"Putin è un dono di Dio". Inevitabile il déjà-vu con Guccini..."Dio è morto"?!...dolcetto o scherzetto??

- Lo sparuto gruppetto di partenopei che hanno spinto un autobus in panne nel corso principale di Secondigliano riscattando amorevolmente anni di biglietti non pagati e bestemmie lanciate contro l'azienda di mobilità ed i suoi autisti...dolcetto o scherzetto??

- Pompei cade a pezzi ed il miglior esponente della cultura partenopea ma aggiungerei anche una delle più convincenti firme del nostro scadente panorama letterario (Erri De Luca) commenta:"Ricopriamo tutto, è l'unico modo per lasciare alle generazioni future il nostro patrimonio"...dolcetto (amaro) o scherzetto??

- Ad alcuni TG nazionali che aprono con la cronaca nera, con il Superenalotto o con l'approfondimento di costume e società del tipo quest'anno andrà il gelato gusto fungo o trippa...dolcetto o scherzetto?

- Agli orchi...omicidi e protettori, peccatori e redentori, contadini e parlamentari...così lontani eppure così vicini nella loro miserevolezza...dolcetto(avvelenato) o scherzetto?

- Al Sud ancora sommerso dall'immondizia e dalla precarietà gestionale sulla raccolta rifiuti, il governo esclama "Problema risolto, possiamo andar via!", dolcetto...pardon sacchetto o scherzetto??

- Alle famiglie napoletane ancora non organizzatesi bene per la festa di Halloween ma che hanno rimediato con fantasia alla mancanza per cui è anche capitato di trovarsi sul pianerottolo di casa una bambina cicciotta di 6 anni circa con sotto il braccio a mò di giornale una confenzione da un Kg di OroSaiwa ripetere sorridente ed orgogliosa del proprio bottino voluminoso...dolcetto o scherzetto??

- La ragazzina del talent della Clerici che canta"...E se domani io, non dovessi rivedere te..." ed il papà inquadrato che sentendosi tirato in causa sorride alla telecamera mentre con fare impacciato tenta di nascondere una epica grattata di 'zebedei'!!...dolcetto o scherzetto??

- I turisti che a Napoli hanno chiesto&ottenuto di cambiare i propri itinerari artistici e culturali per andare ad osservare&annusare da vicino i quartieri dove si ergono i più alti "Himalaya" di monnezza mai visti...dolcetto o scherzetto??

Ai miei amici vicini di casa che mi hanno visto nella nuova mise autunnale e cioè...pigiama invernale e pantofole estive...dolcetto o scherzetto??

- Fare gli aeroplanini assorto, pensieroso&compiaciuto con le pagine dell'ultimo ed unico catalogo Ikea recapitato nella buca della posta sotto gli occhi atterriti della mia ragazza che non l'aveva ancora sfogliato...dolcetto o scherzetto??


Passiamo ora alla ricetta.
La prima volta che l'ho vista ho subito pensato questa la preparo quanto prima eh...così è stato. In realtà non l'ho fatta una sola volta e c'è stata anche una prova in precedenza che prima o poi pubblicherò anche...forse...
Al momento solo gli amici vicini hanno assistito al percorso di avvicinamento a questo dolce che rifarò quanto prima con frutta differente.
Complice di questa tarte è stata Stefania che mi ha sopportato per almeno due settimane rispondendo sempre con pazienza alle mie domande, grazie davvero! :))
Il blog ArabaFelice non ha bisogno invece di commenti è un punto di riferimento per buon umore, ironia, competenza e passione e la cosa che me lo ha fatto piacere...è il suo taglio non 'affettato' cosa non da poco. Basta apprezzamenti perchè a giudicare dal suo successo mi devo solo mettere in coda per i complimenti :P e mi sa da oggi...anche per le domande, le mie off-course! hahahahahaha
Di fatto quello che mancava non era qualcosa relativo al gusto ma alla resa in altezza della sfoglia di sucree.
Quindi in ordine, prima il lungo carteggio con l'Araba, poi la mia testa dura l'hanno avuta parzialmente vinta individuando cosa mancava alla preparazione di Michel Roux per renderla perfetta anche all'occhio...il passaggio in freezer. Come vedrete anche dalle foto infatti i bordi non sono perfetti e questo è dovuto al mancato passaggio frigo-forno preriscaldato. Il tenore di burro della sucree la rende vulnerabile allo shock termico iniziale causando un rilassamento della pasta che invece non ci sarà se prima di passarla al forno appunto la si lascia nel freezer per una 15'.
Questo io non l'ho mai fatto e si vede ma se non siete proprio schizzignosi provatela questa tarte che tra l'altro ha il pregio di essere molto versatile. Io l'ho fatta un pò di tempo fa quando ancora si trovavano i fichi ma già sto pensando ad una declinazione autunnale...
L'abbinamento fichi&cioccolato penso sia uno tra i miei preferiti...ma a breve potrei prepararne una con le pere che pure è una idea che mi ronza in testa da parecchio...
La ricetta è presa pari pari dal blog di Stefania con qualche piccola nota mia a far da reminder a chi si accinge ad approcciarla per la prima volta...ma soprattutto per me che dimentico subito per poi pentirmi dopo!! :P ehehehhehe

Tarte fichi e cioccolato

Ingredienti per la pasta sucree

250 gr. di farina;
100 gr. di burro a pezzetti;
100 gr. di zucchero a velo;
un pizzico di sale;
2 uova codice 0 a temperatura ambiente;

Ingredienti per il ripieno

250 ml di panna liquida da montare;
200 gr. di cioccolato fondente di ottima qualita'(io 70%);
25 gr. di glucosio;
50 gr. di burro (io 40 gr.);
250 gr. di fichi già puliti;
Marmellata di fichi;

Preparare la sucree (anche in anticipo): versare la farina a fontana in una ciotola e mettere al centro il burro a pezzetti, lo zucchero a velo setacciato ed il sale. Mescolare usando la punta delle dita, strofinandole tra loro.
Quando l'impasto ha una consistenza grumosa, unire le uova leggermente battute in precedenza. Amalgamare prima con una forchetta, e poi a mano finche' il tutto sta insieme.
La pasta e' morbida ma si fa lavorare a mano molto meglio di altri impasti.
Avvolgere nella pellicola e mettere in frigo per un paio d'ore.
Con questa dose viene circa mezzo kg di sucree. Una meta' per il dolce è sufficiente con il resto invece o lo si può surgelare o dedicarsi a crostatine e varie...come ho fatto io.
Stendere quindi la prima metà di pasta in una teglia da 20 cm di diametro, bucherellare il fondo e mettere la teglia in frigo per 20 minuti prima e poi per 10' in freezer.
Coprire con carta forno e fagioli secchi, quindi cuocere in forno preriscaldato a 190 gradi per 20 minuti. Togliere quindi la carta ed i fagioli, abbassare il forno a 180 e continuare a cuocere altri 5-8 minuti, finche' sara' dorata.
Far raffreddare completamente prima di farcire.

Preparare il ripieno: mettere la panna in un pentolino sul fuoco. appena raggiunge il bollore spegnere ed aggiungere il cioccolato a pezzetti ed il glucosio, mescolando con una frusta a mano finche' si ottiene una crema liscissima.
Sempre mescolando unire il burro, un pezzetto alla volta, e far riposare a temperatura ambiente una mezz'ora.
Il passaggio che mi sentirei di aggiungere e che non ho fatto per mia ignoranza è quella di sbattere un pò la ciotola sul tavolo per far emergere eventuali residui di aria. Questo è un consiglio del Nanni che ho avuto modo di sfruttare bene in questi giorni e che raccomando. La differenza è solo estetica ma come vedrete dalle foto si nota.

Comporre quindi il dolce, pennellando la base con un velo di marmellata di fichi. Riporre quindi i fichi aperti a metà e coprire con la ganache al cioccolato. Lasciare in frigo almeno 6 ore.

NOTE:

-Michel Roux suggerisce di usare un coltello bagnato in acqua bollente ed asciugato per tagliare la torta. Ovviamente non l'ho fatto e mi sa che anche questo si vede :PP ahahahah

- la pasta sucree ripeto regge benissimo anche con spessori al limite ma non certo in altezza se non si ha l'accortenza del passaggio in freezer prima della cottura.





40 commenti:

  1. Un plauso al post: non so se ridere o piangere, ma la cosa che mi esce spontanea e' "Gambetto for president"!!!
    Ti giuro, lo salvo e lo mando in giro per email, oggi.
    Credo che la colonscopia di Belen passera' alla storia :-)

    Per il resto ricordo benissimo la torta ed il carteggio epistolare, che potremmo pubblicare in un libro di nostre memorie, no? ;-)
    E ultima nota...il mio blog ha un taglio NON affettato??? Io ce li metterei gli affettati, e' che qui non si trovano!!!!!
    Buona giornata Gamby :-)

    RispondiElimina
  2. Dolcetto, sempre dolcetto.

    Ma è posibile che noi tre (tu, l'araba e io) a quest'ora non tenimm suonn? Vabbe', l'araba sta a +2 ore rispetto a noi.

    Sei grande, ma sull'espressione "nu' guapp e cartone" mi son piegato in due.

    Ora lo sai quale sarà la mia prossima domanda, si?

    "Gamby, andiamo dal Nanni?....dolcetto o scherzettto?"

    :))))

    RispondiElimina
  3. Io tengo sonno!!!!! Eccome se lo tengo :-)

    RispondiElimina
  4. @Arabafelice
    Ehehehehehe...qui il ringraziamento va a te per avermi sopportato per tutto il carteggio altro che centro commerciale più grande del mondo!! :PPPP
    Per gli affettati capisco che è difficile...però pensa anche a tutte le alternative di cucina internazionale che hai che altrove non c'è ;)
    PS
    Certo che sopportare anche me e ZioPiero a quest'ora...pure deve essere dura eh?! :P ahahhhahahahahaha

    @Lo Ziopiero
    Ahahahahahaha....ZioPiero fattelo dire...(alt premessa per gli altri...siamo antrambi eterosessuali ed insonni per aggiunta)...è proprio difficile non volerti bene!!
    Per il Nanni ti faccio sapere ma come ti dicevo non penso sia possibile...certo però che sai che shock se gli bussiamo alla porta e gli facciamo dolcetto o scherzettto?! Minimi minimo ci tira addosso qualche coltello da taglio per il cioccolato!! :P ahahahaha
    Io torno a far finta di essere sveglio...a dopo :PP

    @Arabafelice
    Ti crediamo, ti crediamo...qui facciamo gli eroi ma in realtà dormiamo in piedi, vero ZioPiero?! :P ehehheheehehe

    RispondiElimina
  5. Ecco cosa ci facevi ieri sera a spasso nel web!!!!!!!
    Non potevi preparare uno scherzetto migliore, anche se io scelgo il dolcetto: un aeroplanino fotografato Ikea accanto, no?
    Ho questa ricetta nel lunghissimo elenco di quelle da provare, da quando l'anno scorso me la fece assaggiare una mia amica ....
    Mi piac emolto la "declinazione invernale" ....

    RispondiElimina
  6. Adoro questa tua ricetta, anche io penso che l'abbinamento sia sublime, complimenti!!!

    RispondiElimina
  7. De-li-zio-sa. Cioccolato, fichi e pasta sucree (fra l'altro, azzeccatissimo il passaggio da shock termico, mi stupisco che messer Roux non l'abbia specificato!) Leggendo la prima parte del post ho provato la stessa sensazione che provo leggendo i quotidiani: disgusto e tragica ironia. Ci sono comportamenti umani tanto spregevoli da non riuscire nemmeno a fare inorridire... penso che sia l'effetto del rifiuto totale che ho per certi avvenimenti, per certe azioni... per fortuna che c'è questa crostata a tirar su morale e indice glicemico ;)
    A presto,
    Agnese

    RispondiElimina
  8. Mamma mia quante cose avrei da aggiungere al tuo elenco...
    Ora, da addetta ai lavori visto che nella vita seria sono restauratrice archeologica ed ho un lunghissimo conto in sospeso con il "signor" bondi, riallacciandomi a quanto detto da Erri de Luca (lo apprendo da te, non lo avevo letto prima), dico: smettiamola di fare scavi senza avere poi i fondi per fare ordinaria manutenzione perchè perderemo tutto, la terra conserva, l'incuria dell'uomo no.
    A Pompei quello non è stato il primo crollo e non sarà l'ultimo e quello che è avvenuto con clamore lì avviene in siti meno noti molto più spesso di quanto possiamo immaginare.

    Gambetto, scusa per lo sfogo, cancella il commento se lo riterrai opportuno, mi sono lasciata prendere la mano.

    P.S. la tarte è strepitosa

    RispondiElimina
  9. PEr il catalogo ikea, io ne ho una copia in piu'.. Ragazza avvisata, mezza salvata!

    ;-)

    l'araba è sempre l'araba.
    La sua torta di agrumi, che ho fatto proprio di recente, ha sorpreso tutti!

    un abbraccio.

    ps. sshhhshshhhh, il Nanni non ci sente: ma venite su il 21?!?!?

    RispondiElimina
  10. @Milen@
    ...ieri sera mi hai beccato con le mani nella marmellata!!! :P ahhhhahahah
    Hai ragione per l'aeroplanino! Guarda non lo dico per giustificarmi ma scrivo i post su pezzetti di carta, foglietti volanti, nei ritagli di tempo quando al limite ho già tutta la giornata alle spalle che pesa...per cui certe idee non mi vengono proprio.
    Poi quando qualcuno me lo fa notare mi do delle grandi botte sulla fronte e penso:"...ma perchè non ti è venuto in mente!".
    Ieri sera ad esempio l'ultima cosa che ricordo è lo spegnimento del pc mentre lavavo i denti...ed erano solo le 22:00 pensa come sto messo male certe volte!! hehheehehe :PP
    La tarte merita ed io sto meditando di rifarla solo per avere la soddisfazione di farla uscire con il bordo decente! :PPP

    @€llY
    Grazie mille €llY!! :DDD

    @Your Noise
    Ciao Agnese, guarda ho fatto la tua medesima considerazione all'epoca e cioè che sembra strano che non sia mai stato specificato nei suoi libri il passaggio freezer-forno. Probabilmente è la tecnica base che prevede che gli impasti similari ad alto tenore di burro abbiamo sempre un iter freddo-caldo reputandolo quindi scontato.
    Per il resto non posso che continuare a concordare con te sottolineando come è fondamentale riuscire ad individuare una isola felice dove rigenerarsi. I fornelli mi sembrano una ottima soluzione, non trovi?! :PPP
    Grazie come sempre :)))

    @Lydia
    Ma scherzi?! Guarda non solo puoi anzi devi, proprio nell'ottica della condivisione delle diverse esperienze che arricchiscono chi invece non appartiene al tuo mondo. Affermare che è meglio non scavare se non si hanno i soldi per la manutenzione successiva è una amara verità che spero però abbia solo un fine provocatorio perchè è davvero duro ammettere di avere per le mani un patrimonio artistico e culturale invidiabile e non poterlo sfruttare in alcun modo.
    Ci sono paesi che se scavano non vanno più indietro del XVI secolo e pagherebbero per avere un territorio con un vissuto differente!
    Per Pompei che dici...metteranno l'ennesima pezza o proveranno a fare qualcosa?

    @Gaia
    Qui mi tocca approfittare del catalogo Ikea per ricucire una crepa famigliare!! :P hahahaahhahaha
    Lo sai che la torta di agrumi invece mi manca...quasi quasi :PPP
    PS
    Per Nanni non posso e la cosa mi dispiace veramente...poi non è mai detto...ho sempre paura che ZioPiero fitti un camioncino ci venga a prendere un pò di noi per portarci da lui! :PP eehehehhehehe

    RispondiElimina
  11. Gambetto, mi riservo di risponderti in un altro momento, ora sono in fase scettico-pessimistica.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Leggo tutto dopo, perchè sono arrivata alla terza riga e mi si è spalancata la bocca...

    Senti il retroscena: stamattina inizio a scrivere il post, quello sul doppio dolce e la doppia tartelletta e a un certo punto scrivo che non ho mai fatto mistero di fare le preferenze fra blog, che ce ne sono alcuni che mi piacciono abbastanza, altri molto, altri moltissimo e poi ci son quelli per cui faccio il tifo- e per quello di Gambetto io divento come Ivan il Terribile...il caro, affettuoso tifoso serbo che sta soggiornando a Marassi, da un po'....
    salvo tutto, non pubblico e passo di qua... e cosa ti trovo?????

    Capisci, quando ti dico che il problema è grave????????? :-)))))
    passo dopo che ora son di corsa,
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  13. certo che dopo la serata Fazio-Saviano (e aggiungerei un bel Benigni) leggere il tuo post mi ha fatto davvero strano... Considerazioni sull'Italia da italiana... mah mi lancio su un no comment, anche se ho sempre odiato il non prendere posizione... chi non ci mette del suo non ha poi diritto a lamentarsi... e io pago anche per averlo questo diritto... Mah... scoraggiamento italico a parte... la tua arabesca tarte mi piace davvero assai... sono più nella fase del plum cake e dei dolci da te... ma questa me la segno insieme agli utilissimi commenti, in fondo si impara un passo alla volta..

    buona giornata!

    RispondiElimina
  14. ...Gamby io ti incornicio, ti tazebaoizzo, ti ciclostilo, ti twitto, ti feisbucco insomma ti vorrei diffondere divulgare e con questo beccare tutte le generazioni, chissá che si arrivi pure al genitore con problemi di prurito della bambina che canta e se domani... e si, se domani...dolcetto o scherzetto!
    Intanto mi pappa la torta, ci vuole una scarica di glucosio adesso.

    RispondiElimina
  15. Ho cominciato col leggere i tuoi "dolcetti! dal fondo e ho fatto malissimo... mi ha perseguitato l'immagine del pigiama autunnale e ciabatte estive e continuavo a chiedermi che fine avessero fatto quelle pelose (perchè le usa d'estate? E ora dove sono? A svernare da qualche parte...? Torneranno?)
    Poi l'immagine cioccolatosa ha distratto la mia parte golosa: quella crema così compatta spaventa da quanto è golosastra!
    Tutto non certo a ottundere le tue riflessioni, ma a voler coglire il bello, il genuino e il divertente lato della vita che possiamo vantarci di cogliere e trasmettere.
    Dolcetto o scherzetto? Direi che si scherzetti ce ne tirano ogni giorno fin troppi. Scelgo il dolcetto, of course.
    A domani con la ricetta finocchiosa... ;)

    RispondiElimina
  16. @Lydia
    :))

    @Alessandra (Raravis)
    Qui tocca capire cosa c'è nell'aria che condividiamo facendone anche le spese in termini di coicidenze!! ehehehehe :PPP

    @N.
    Posizione rispettabile, tra l'altro non facile da mantenere quando è accompagnata da una certa consapevolezza di ciò che ci circonda.
    Tornando alla cucina invece mi sa che anche io sto lentamente virando sul fronte plumcake ed affini...mi sa che ci ritroviamo da quelle parti a breve ehehehehe :PPPP
    Grazie come sempre

    @Glu.fri cosas varias sin gluten
    Ehehehehehe....tu sei veramente troppo buona con me!!! dolcetto o scherzetto!? :P ahahahhahahah

    @( parentesiculinaria )
    Beh come darti torto. Oramai sono una contraddizione vivente. Comunque una spiegazione va data. Le pantofole invernali con immenso ritardo tradotto...quasi a fine Agosto sono state lavate e restituire al loro splendore pronte per un nuovo inverno...mentre quelle estive ancora non vogliono sapere di tornarsene in letargo.
    Va da sè che la temperatura è calata e quindi non posso certo stare in bermuda :P
    Adesso vediamo se quindi il modello estivo arrivano a Gennaio o mi decido prima al cambio...sempre che la mia lei non le getti prima dal balcone!! :P ahhahhaahha

    RispondiElimina
  17. Avrei bisogno di uno stroboscopio...tante sono le sfaccettature di questo post, gli spunti che offre, le riflessioni che stimola.

    In realtà mentro leggevo, ho avuto l'impressione di un vaso pieno fino all'orlo che all'improvviso è traboccato.

    E' bello trovarsi a discutere di cucina, tematica assolutamente trasversale e di fatterelli quotidiani da commentare con ironia ma la realtà in cui siamo calati non può lasciare indifferenti.

    Tu hai scelto nel tuo blog una linea di estrema riservatezza ma tra le righe dei tuoi scritti emergono sia la tua profondità che la consapevolezza di un uomo attento e colto, che non segue il branco e che non accetta compromessi sui suoi valori...

    Questo è probabilmente il valore aggiunto di questo spazio, cui accennava la Ale nel suo commento, oggi illuminato a giorno da uno stroboscopio...

    RispondiElimina
  18. Opps...nei miei sproloqui ho dimenticato un cenno alla ricetta.

    E' assolutamente inutile cianciare di riposo in frigo o bordi irregolari...io ho avuto la fortuna di assaggiarla dal vivo ed è semplicemente S U B L I M E !!!

    RispondiElimina
  19. Non saprei se riderne per la disperazione o piangere. Una situazione, questa di noi italiani (e di me napoletana) ai limiti del possibile. Mi pare che in questi anni si stia davvero creando una farsa, una sorta di relatà improbabile, paradossale, da cuoi ci tirerà fuori un improbabile regista (un pò alla "Truman's show, per intenderci).

    E credo che per quanto buona purtroppo nemmeno la dolcezza di questa squisitezza può levarci il senso di amaro che ti lascia la nostra Italia :(

    RispondiElimina
  20. -Ma perché, perché..-
    stamattina pur essendomi alzata alle 6 non ho pensato a guardare il Blog? Ho gironzolato per casa, ho fatto le parole crociate.. e sì che mi ero ripromessa di riuscire, per una volta, a essere fra le prime a lasciarti un saluto! Però quando sono tornata a letto mi sono riaddormentata subito e certo non sarebbe stato facile dopo aver letto il tuo post, lucido e tagliente; forse ma dico forse ci sarei riuscita solo dopo una bella addentata alla Tarte ( per me niente fichi per via dei semini, Pere e Cioccolato, grazie ;-D ).

    RispondiElimina
  21. Stamattina gioco a ping pong con Virò e quoto il suo commento, dall'inizio alla fine. Personalmente, ho chiuso da tempo con le crociate: le mie ferite aperte e sanguinanti trovano maggior conforto in post come questo (e in blog come il tuo), dove l'impegno etico trapela dalle virgole, senza bisogno di grandi proclami. Che la misura sia colma, lo sappiamo da un po'- troppo, perchè ancora non si sia trovata un'inversione di tendenza, per altro così manifesta, che davvero non saprei dire cosa sia peggio- se la vergogna del nostro presente o il vuoto che ci attende dietro l'angolo.
    Fino a qualche anno fa, mi sarei messa a capo di qualche movimento di protesta, da quello condominiale in su: oggi, cerco i 1000 libri da salvare: perchè, se mai ho imparato qualcosa, a suon di lance spezzate e ossa rotte, è che prima di distruggere, bisogna saper costruire. E i libri, in questo senso, restano sempre i migliori maestri( a meno che non siano quelli che consiglio io, ma questa è un'altra storia :-)))
    complimenti per il post
    la torta, neanche a dirlo, è all'altezza di tutto il resto
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  22. @Virò
    Sai che ci avevo pensato anche io...più che il solito racconto questo è stato quasi uno sbottare inconscio. Ho scritto tutto di getto...rincorrendo un pò di pensieri, immagini e letture recenti.
    Posso confermarti che è stato anche liberatorio :))
    Per il resto sono sempre senza parole ai tuoi commenti. Sono un vero impedito ma la certezza consolidata da tempo è che tu sei davvero troppo buona con me ed io non so nemmeno come ringraziare o altro.
    Forse una convinzione però l'ho maturata e non scherzo e non è un messaggio subliminale, ne un grazie velato..."ma perchè non apri un blog?", ne guadagneremmo in tanti. Lo apri, scrivi come e quando ti va...anche una volta al mese...pensaci. Per le ricette invece puoi anche non fare le foto, ho una ottima memoria fotografica...li descrivo io i tuoi\vostri piatti perfetti! :))))))
    Un abbraccio e grazie :)

    @Paola
    L'amaro in bocca non va via mi sa. Al massimo è una utile lezione da tener presente per apprezzare meglio quei valori che ognuno di noi protegge come può. La famiglia così come la cucina che è il luogo più vissuto di una casa sono un ottima isola-che-non-c'è per quanto mi riguarda, un ottimo escamotage che non elude l'amaro in bocca ma lo usa per 'capire' meglio certi affetti e passioni.
    Grazie per il tuo bel commento :)

    @Petronilla
    Pere&Cioccolato ok :))))
    Dormire, come dice anche la pubblicità non ha prezzo, per tutto il resto ci pensa il nostro fegato a farne le spese!! :PPPP ehehehehehehe
    Un abbraccio ed a prestissimo

    @Alessandra (Raravis)
    Mi sa che mi inserisco nella vostra partita di ping-pong un pò per rompere le balle :PP ahhahhahaha (sai come siamo noi "ragazzini") un pò per allinearmi alle tue considerazioni. Condivido la partenza dai libri, quelli con la elle maiuscola però perchè se vuoto c'è mai stato è quello culturale il resto ne è solo una pallida avvilente conseguenza.
    Un abbraccio...eh presto mi dedico alla mia personal-list! :PPP ehehheheheeheh

    RispondiElimina
  23. Gambetto quante cose vere!!!....e dopo il sorriso amaro verrebbe da piangere. Io non smetto di chiedermi se siamo arrivati al fondo o se esso deve ancora venire....boh....meno male che hai concluso con una ricetta super e scaccia nuvole! Adoro i fichi, la frolla e il cioccolato fondente!!
    La segno perchè con i fichi la farò sicuro next year....ma mi è venuta unm'ideina da sperimentare...

    Un sorriso ghiotto,
    D.

    RispondiElimina
  24. Hai fatto un bellissimo post che condivido appieno, purtroppo oggi tutti sembrano vedere i problemi di questa Italia ormai allo sbando senza più fondi senza più dignità,quando però ci sono le votazioni vincono sempre i soliti delinquenti..io sta cosa non me la spiego!! passiamo alla ricetta va che è meglio, almeno quella è bella buona e realizzata benissimo. Un mix di sapori che ti permette di alienarti dalla realtà per qualche istante. Bacioni..però quella dell'IKEA l'hai fatta grossa!!!! ;)

    RispondiElimina
  25. John Ruskin ne "Le Pietre di Venezia" sosteneva che, dopo aver tentato con un corretto restauro conservativo di prolungare il più possibile la vita dell'opera d'arte, non si doveva negarle anche il diritto a franare e morire di "morte naturale". Forse l'intento degli enti preposti era proprio quello di fare una citazione dotta...

    RispondiElimina
  26. La prima cosa che ho guardato è stata la foto della torta e ho cominciato a sbavare.
    Poi ho letto il post e la bava è evaporata.
    Dopo sono tornate le foto della torta, ma con dentro l'inquietante domanda: "e se fosse uno scherzetto?".

    Una mia ex collega oramai andata in pensione esclamava sempre "Povera Italia senza re", ma all'epoca Emanuele Filiberto non aveva ancora fatto capolino sul patrio suolo... :-(

    Come dice Ale, qui non si vede via di uscita: vanno tutti al governo, da qualsiasi parte stiano, con la brama di saccheggiare e di saziarsi e pazienza se il Paese va male, prima o poi le cose si aggiusteranno. Solo, temo che la misura non sia ancora colma, o forse siamo caduti tutti in letargo...

    Famose un dolcetto, va: a farci scherzetti ci pensa già qualcun altro.

    RispondiElimina
  27. @Diletta
    Diletta proprio tu che sei l'unica autrice dei commenti firmati con i "sorrisi" non sei autorizzata nemmeno lontanamente a farne uno "amaro" :PP...al massimo troviamo insieme il motivo per "seppellirli" tutti con una bella risata collettiva :))
    PS
    Te lo devo confessare, qualche volta copio il tuo modo di salutare con i "sorrisi" ma cito sempre la fonte eh!! :))))))
    Grazie davvero per tutto :))

    @Le pellegrine Artusi
    Ehehheeheeh lo sapevo che quella dell'Ikea non è facilmente perdonabile!!! :PPPP
    Uno di questi giorni ci faccio una scappata e faccio incetta di catologhi e block-notes con matitine del marchio per farmi perdonare! :D ahahhaahahahhaahah

    @Acquaviva
    Rido-rido-rido-rido-rido-rido-rido-rido-rido-rido-rido :)))))))))))
    Poi pensandoci bene stavo pensando che se anche i "sovrintendenti" ai beni culturali leggessero la tua considerzione non la capirebbero mai e poi mai...e non scherzo!! :PP
    Quelli andrebbero seppelliti...ma di letame! :DDDDDD

    @Mapi
    Ehehehhehe...leggevo il tuo commento e pensavo che gli scherzetti con le parrucche ed i nasi rifatti li abbiamo tutti giorni in TV...quelli si che sono dei veri e propri "jokes" quegli stessi "jokes" che però altrove costano la seggiola dove siedono...dal dirigente aziendale all'ultimo politico eletto senza grandi riguardi :)))
    Mi sa che è l'ora di andarmi a prendere un pezzetto di cioccolata! :PPP
    Grazie come sempre ;)

    RispondiElimina
  28. sembra veramente tanto tanto buona...

    RispondiElimina
  29. @Gigi
    Ed in effetti lo è :))) manca solo qualche rifinitura estetica...ma se vedi quella linkata dell'Araba capirai che c'è anche chi ha avuto il risultato completo a 360grdi :)))

    RispondiElimina
  30. Meglio il dolcetto perchè sono sicura che un assaggio di questa delizia, fa andar giù decisamente meglio i rospi che quotidianamente ci tocca ingoiare!

    RispondiElimina
  31. grande post!complimenti!un bel post da leggere per una torta raffinata e ricercata.complimenti.ottimo il consiglio per il taglio...da provare!

    RispondiElimina
  32. Bravi Stefania e Gambetto, santi subito! ;-)))
    Michel Roux invece no, così impara a non dare indicazioni sugli shock termici della pasta... ;-))

    Grazie per il link che hai trovato modo di infilarci anche stavolta eheheheh ;-)
    Buon fine settimana!

    P.S.: se la montagna non va a Maometto, il medesimo va alla montagna... ovvero sto pensando di fare un salto da codeste parti tra qualche settimana, che dici ci troviamo lo Zio tu ed io?

    RispondiElimina
  33. bella, bellissima questa tarte e bello, bellissimo il tuo post. spero che ormai siamo arrivati a toccare il fondo, dal quale non si può che risalire... o no?
    buon fine settimana

    RispondiElimina
  34. un gran bel post me lo sono letto con molto piacere, fantastica la ricetta peccato che da me i fichi sono gia finiti

    RispondiElimina
  35. @Milla
    Assolutamente d'accordo con te, senza se e senza ma! :DDDDD

    @Lucy
    Grazie a te invece, qualora la rifaccessi la tarte facci sapere :))))

    @Nanninanni
    Guarda Stefania santa ci sta anche per quello che ha dovuto sopportare con me...per il mio processo di beatificazione invece...penso che la mia ragazza testimonierebbe contro! :PPP eheheheheeh
    Impicci permettendo sicuro uno salto per vederti dal vivo lo faccio!
    PS
    Non è che mi vuoi picchiare per i miei commenti qualche volta irriverenti eheheheheh...guarda che mi faccio difendere dall ZioPiero (forse...speriamo :PPP) eh! :P ahahahhaahahh

    @Cristina b.
    Se questo è il fondo (ma io dubito...) allora il bicchiere lo si può anche vedere mezzo pieno...altrimenti tocca dedicarsi ad altre torte golose, non solo per passione, ma anche per compensare amarezze simili! :PP ahahahahahhaaha
    Buon inizio settimana a te e grazie come sempre :)))

    @Gunther
    Anche qui i fichi sono finiti da un bel pò...speriamo che parimenti finisca un pò dello squallore che ci circonda ;)
    Grazie come sempre Gunther :)))

    RispondiElimina
  36. Ommioddio che meraviglia!!!
    da farci indigestione heheheheheheheh

    RispondiElimina
  37. @Shamira Gatta
    Grazie davvero! :D

    RispondiElimina
  38. Questa e' stupenda! Poi ho visto che hai pubblicato tantissime quiche e tortine salate... vado a sbirciare di corsa :)

    RispondiElimina
  39. Ciao... scusa una piccola domanda.... ma per glucosio intendi lo zucchero semolato normale o è qualcosa che vendono nei negozi specializzati? Perdonami ma è la prima volta che lo leggo in una ricetta. Cmq la pasta sucree l'ho fatta ieri e mi piace molto molto... anche se esteticamente è bella la tua... ora vorrei provare a farcire la parte restante con il cioccolato.
    Potresti rispondermi su valentinadonatiello@gmail.com?

    RispondiElimina
  40. @Katia
    Grazie davvero Katia!
    Fammi sapere se ne rifai qualcuna eventualemente :)))

    @Valentina Donatiello
    Risposta recapitata :))

    RispondiElimina